Rete ospedaliera, Sant’Agata Militello e Patti “presidi di base”

    Rete ospedaliera, Sant’Agata Militello e Patti “presidi di base”

    La Giunta Regionale ha approvato ieri la versione definitiva della rete ospedaliera siciliana, dopo le ultime delle modifiche apportate nel corso della riunione tecnica di venerdì scorso tra i dirigenti dei ministeri di Sanità ed Economia. Per quanto riguarda l’Asp 5 di Messina, L’ospedale Bonino Pulejo-Piemonte da presidio di base diventa Dea di primo livello e si aggiunge al San Vincenzo di Taormina e al Papardo di Messina. Struttura Hub sarà il Policlinico di Messina. Confermati come “presidio di base” invece gli ospedali di Sant’Agata di Militello e Patti. Tra gli ospedali “in zona disagiata” quello di Lipari e l’ospedale di Mistretta. Adesso la rete passerà al vaglio della commissione Salute all’Ars, quindi seguirà il decreto dell’assessore prima dell’ultima analisi ai Ministeri Salute ed Economia. Per il 4 aprile è già fissata la riunione decisiva.

    Condividi: