Milazzo, il Consiglio approva Piano finanziario Tari 2017

    Milazzo, il Consiglio approva Piano finanziario Tari 2017

    repertorio

    MILAZZO – Il consiglio comunale ha approvato con 14 voti favorevoli e 2 contrari il Piano finanziario Gestione Rifiuti anno 2017. Rispetto alla proposta iniziale sono stati approvati due emendamenti proposti dalla maggioranza, a firma dei consiglieri del Pdr e degli assessori Maisano e Di Bella, finalizzati ad andare incontro alle esigenze dei esigenze delle categorie più deboli. In apertura un intervento per la minoranza del consigliere Pippo Midili che ha parlato di “scelta politica” quella relativa all’aumento del costo del servizio, spiegando che ciò inciderà notevolmente sulle famiglie con 3 e 4 componenti. Il consigliere ha quindi abbandonato l’Aula. Dopo la lettura degli emendamenti e prima della votazione è stato il sindaco ad intervenire per spie-gare i contenuti della proposta e le motivazioni che hanno portato a determinare la somma. Sostanzialmente – ha detto Formica – la tariffa rifiuti resta invariata rispetto allo scorso anno. Si passa da 7 milioni e 70 mila euro a 7 milioni e 100 mila euro, 30 mila euro in più che a differenza del totale spesa dell’ anno precedente. Nella previsione di spesa però sono inseriti 85 mila euro per la pulizia delle spiagge, 20 mila euro guardie ambientali, 95 mila euro quota da versare alla SSR per l’avvio della gestione. Spese che lo scorso anno non erano state inserite. “Abbiamo conseguito il massimo risultato possibile – ha concluso il sindaco – nella situazione esistente tenendo conto che l’ 82% del costo del servizio riguarda il personale e dunque oneri incomprimibili. Il margine di manovra per noi è solo il 18% . L’intento dell’Amministrazione è quello comunque di lavorare in modo deciso per un recupero significativo dell’ evasione purtroppo elevata e per incrementare da subito la raccolta differenziata”.

    Sulla questione Tari, approvata dal consiglio comunale nella tarda serata di venerdì si registra una presa di posizione dei gruppi di opposizione “Città Attiva – Milazzo Futura” che hanno inteso replicare alle dichiarazioni del sindaco Formica che in Aula ha smentito le affermazioni relative agli aumenti rilasciate dal consigliere Pippo Midili prima di abbandonare i lavori.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.