Capo d’Orlando: rissa tra immigrati a Malvicino, tre arresti

    Capo d’Orlando: rissa tra immigrati a Malvicino, tre arresti

    Momenti di tensione ieri sera in contrada Malvicino di Capo d’Orlando. Alcuni immigrati residenti nella zona, in preda ai fumi dell’alcol, dopo aver festeggiato una nascita sono andati in escandescenza provocando una rissa e rompendo il parabrezza di un’auto parcheggiata nelle vicinanze. Il violento litigio, a quanto pare, è riconducibile a problematiche familiari mai sanate.
    L’intervento di due pattuglie dei Carabinieri della Stazione di Capo d’Orlando è riuscito a riportare la calma. I militari hanno arrestato tre extracomunitari protagonisti della rissa: si tratta di due ragazzi di 29 anni e di un 21enne, tutti di origini nigeriane. Gli immigrati in passato sono stati ospiti della struttura richiedenti asilo di Malvicino, ma adesso sono liberi cittadini. I protagonisti della rissa dopo le cure mediche del caso, ricevute presso il pronto soccorso di Sant’Agata di Militello, sono stati arrestati dai Carabinieri ed accompagnati in caserma. In attesa dell’udienza di convalida davanti il Tribunale di Patti, due degli arrestati sono stati condotti presso le proprie abitazioni, in regime di arresti domiciliari, mentre il terzo, privo di domicilio, è stato trattenuto in camera di sicurezza presso la Stazione Carabinieri Capo d’Orlando.

    Condividi: