Protocollo d’intesa per il reinserimento lavorativo degli infortunati Inail

    Protocollo d’intesa per il reinserimento lavorativo degli infortunati Inail

    E’ stato siglato a Palazzo dei Leoni il protocollo d’intesa per l’attuazione del progetto della Direzione territoriale INAIL di Messina e Milazzo “Ricominciamo dalla terra”, un’iniziativa realizzata in partnership con l’Istituto Superiore “G.Minutoli” di Messina e Confcooperative Sicilia.
    L’accordo è stato sottoscritto dal dirigente dell’Inail Direzione Territoriale Messina-Milazzo, Diana Artuso, dal dirigente dell’istituto scolastico “Minutoli”, Pietro La Tona, e dal coordinatore di Confcooperative Sicilia – Sicilia Orientale, Luciano Ventura.
    Il progetto avvierà un percorso di facilitazione al reinserimento lavorativo degli infortunati INAIL delle sedi di Messina e Milazzo ed è indirizzato ad attività che favoriscano l’autoimprenditorialità nel settore agricolo.
    Il corso, articolato in 32 incontri, sarà effettuato presso la sezione agraria “Cuppari” di San Placido Calonerò; successivamente è previsto un percorso di accompagnamento alla costituzione di una cooperativa sociale di tipo B.
    L’iniziativa si prefigge di sviluppare nei disabili, residenti in provincia di Messina, una maggiore consapevolezza circa le competenze, le attitudini lavorative e le abilità residue per reinvestirle in un lavoro autonomo e produttivo.
    Importante il ruolo assunto dal sindaco metropolitano Renato Accorinti e dal Commissario della Città Metropolitana di Messina Filippo Romano che, considerata la valenza del progetto,  hanno aderito alla richiesta avanzata dalla Prefettura di Messina per la concessione in comodato d’uso della durata di tre anni di un terreno di proprietà ubicato a San Placidò Calonerò da concedere alla costituenda cooperativa.
    L’Inail e l’istituto Minutoli, attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro, monitoreranno periodicamente lo stato d’attuazione del progetto che avrà durata annuale e coprirà il periodo aprile 2017-marzo 2018.
    Il costo complessivo ammonterà ad 11.900 euro di cui 8.500 euro a carico dell’Inail e 3.400 euro a carico del “Minutoli” che metterà a disposizione a titolo gratuito strutture e servizi.

    Condividi: