Operazione Triade, chieste 10 condanne

    Operazione Triade, chieste 10 condanne

    Chieste 10 condanne per l’operazione antidroga Triade, scattata nel luglio del 2016 tra Tortorici, Barcellona e Milazzo. Il pubblico Ministero della Direzione Distrettuale Antimafia Fabrizio Monaco, nel dettaglio, ha chiesto le condanne a18 anni per Giuseppe Aricò, Filippo Biscari e Carmelo Galati Massaro, 8 anni e 6 mesi per Sebastiano Galati Massaro, Giuseppe Lo Presti, Antonio Musarra Pecorabianca e Francesco Salamone (consigliere comunale di Terme Vigliatore, al momento sospeso), 4 anni per Giuseppe Cammisa, 2 anni per Antonio Costanzo Zammataro e Veronica Lombardo Pontillo. Complessivamente sono 21 le persone coinvolte nell’operazione che scoperchiò un vasto giro di droga prodotta sui Nebrodi e smerciata sulla costa tirrenica, tra Milazzo e Barcellona.  I carabinieri hanno portato alla luce l’esistenza di tre gruppi criminali distinti, quello tortoriciano, quello milazzese e quello barcellonese che, di fatto, gestivano il mercato degli stupefacenti. Nel parcheggio di un centro commerciale i rappresentanti del clan si incontravano per concordare prezzi, quantità e modalità di consegna della droga. Per tutti le accuse, a vario titolo, sono di traffico illecito di sostanze stupefacenti, porto e detenzione illegale di armi da fuoco, nonché di spendita di banconote false.

     

    Condividi: