“Non servono acquisti, andremo ai play-off”, attacca capitan Nicevic

    “Non servono acquisti, andremo ai play-off”, attacca capitan Nicevic

    CAPO D’ORLANDO La Betaland post due ko di fila somiglia ad una belva ferita ed alla vigilia di due spareggi play-off in sei giorni, domenica sera alle 20.45 a Pistoia (arbitri Seghetti, Di Francesco e Belfiore) e vigilia di Pasqua a Sassari, il clima sembra quello giusto per un immediato riscatto, anche se dal mercato il rinforzo atteso e promesso non è ancora arrivato e forse mai arriverà e le energie psicofisiche dei paladini cominciano a venir meno. “Se avere l’ultima palla per vincere sia a Varese contro un avversario che ha una striscia positiva ora di sei gare ed in casa contro una Reggio Emilia in ascesa e nuovamente candidata allo scudetto vuol dire che non ne abbiamo più – attacca coach Gennaro Di Carlo -, allora è meglio che ce ne andiamo tutti a casa in vacanza con in tasca una più che tranquilla salvezza che, non scordiamolo, era il nostro obiettivo stagionale. Per fortuna la verità è un’altra e cioè che siamo più che mai in grado di centrare la post season ed anzi che vogliamo riscattarci sul piano del risultati fin da Pistoia, dove ci attende una rivale in risalita che in casa è quasi imbattibile finora e che certamente farà una partita fisica per arginare il nostro gioco che quando è fluido diventa difficile da fermare. Spero solo di avere un arbitraggio all’altezza che tolleri meno il gioco duro come invece è accaduto a Varese ed il fatto che ci sia una terna decisamente affidabile ed i riflettori di Rai Sport dovrebbero favorirlo. Per il resto sono convinto che i ragazzi, da come li ho visti allenarsi in settimana, abbiano una voglia matta di rifarsi per zittire eventuali scettici dell’ultima ora”. D’altronde dopo le final eight di Coppa Italia, anche lì con ko beffa contro Reggio Emilia, la Betaland seppe reagire infilando un bel poker di vittorie consecutive che l’hanno di fatto proiettata stabilmente tra le prime otto, con l’attuale quinta posizione ex-aequo a due lunghezze dal podio e con un vantaggio di quattro punti sulla nona, Pistoia compresa, avversaria battuta di 15 all’andata. “Noi non andremo certo per difendere il gap – garantisce Di Carlo – anche perchè sarebbe un errore gravissimo che, anzi, spero, possa fare Pistoia. I conti, eventualmente, li faremo nel finale di un match dove punto molto su un Laquintana ottimo contro gli emiliani ed uno Stojanovic che avrà grande determinazione e penso di poter avere a disposizione anche Berzins ma, soprattutto, dare qualche minuto in più a Sandro Nicevic che è appena rientrato dopo sei mesi di stop per infortunio”. E proprio il capitano, insieme al coach, presente nella consueta conferenza stampa del venerdi, è sicuro che la Betaland ce la farà così. “Non abbiamo bisogno di rinforzi, raggiungeremo i play-off così come siamo”, tuona Nicevic, convinto che a Pistoia la squadra biancoazzurra venderà cara la pelle.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.