Tumori, Milazzo al 30esimo posto nella Sicilia Orientale

    Tumori, Milazzo al 30esimo posto nella Sicilia Orientale

    Il Policlinico Vittorio Emanuele di Catania ha ospitato la settimana della salute in Sicilia durante la quale sono stati presentati i dati del Registro Tumori della Sicilia Orientale. Il professor Salvatore Sciacca, direttore del Registro Tumori ha sottolineato che “La maggiore incidenza dei tumori si registra nelle grandi città e in Sicilia, ragionando statisticamente per distretti, è Catania ad avere l’incidenza più elevata seguita dalle zone etnee di Gravina-Acireale-Giarre. All’ottavo posto il polo industriale di Priolo-Melilli-Augusta. Al 15esimo c’è Gela, al 30esimo Milazzo. Tra le grandi città Palermo è al secondo posto, Messina al terzo. Questo significa che le zone industriali vengono dopo le grandi aeree metropolitane”. “Fattori urbani sembrano avere un maggiore impatto dell’inquinamento industriale” – ribadisce Sciacca – “basti pensare all’anomala quantità di tumori alla tiroide registrati nel catanese, o alla differenza significativa di incidenza tumorale tra la parte orientale e occidentale dell’Etna, in corrispondenza della direzione preminente del vento (da ponente verso levante)”.

    Condividi: