Capo d’Orlando, interrogazione sul debito milionario per la fornitura di energia elettrica

    Capo d’Orlando, interrogazione sul debito milionario per la fornitura di energia elettrica

    Il contenzioso legato al debito milionario per la fornitura di energia elettrica finisce nel mirino della minoranza consiliare di Capo d’Orlando. In una interrogazione, i consiglieri Gaetano Sanfilippo, Gaetano Gemmellaro, Sandro Gazia, Daniela Trifilò, Angiolella Bottaro e Alessio Micale riassumono la vicenda che vede sul tavolo un debito iniziale di oltre un milione e 320mila euro contratto dal Comune di Capo d’Orlando con la società Edison Energia Spa la fornitura di energia elettrica dal giugno 2010 al settembre 2012. Dopo la contestazione giudiziaria avviata dal Comune paladino, Edison Energia ha ceduto il proprio credito alla Banca Farmafactoring Spa di Milano per un importo lievitato a quasi un milione e 700mila euro. Il giudice del Tribunale di Patti, che ha rinviato l’udienza al febbraio 2018, ha sollecitato le parti in causa ad attivare la procedura di mediazione per la soluzione della controversia, mediazione che è stata affidata alla società AR Net srl di Capo d’Orlando. I consiglieri Sanfilippo, Gemmellaro, Gazia, Trifilò, Bottaro e Micale chiedono quindi al Sindaco “se e quando è stata contestata la cessione del credito da parte di Edison Energia alla Banca Farmafactoring Spa, con quale Azienda il Comune ha in essere un contratto per la fornitura di energia elettrica e a quanto ammontano le somme per tali forniture a partire dal 27 novembre 2008 ed a quale creditore e/o cessionario del credito sono state corrisposte”.

    Condividi: