Gettonopoli a Messina, chieste 15 condanne

    Gettonopoli a Messina, chieste 15 condanne

    Nell’ambito del processo cosiddetto “Gettonopoli” – che coinvolge alcuni consiglieri comunali di Messina accusati di aver intascato i gettoni di presenza senza aver partecipato ai lavori delle commissioni – il pm Francesco Massara ha chiesto condanne per truffa e abuso d’ufficio – assoluzione, invece, per il reato di falso – nei confronti di 15 persone.
    Le richieste di condanna variano da 3 anni e mezzo a 5 anni, accompagnate da multe che vanno da 1.500 a 3.500 euro.
    Nel dettaglio, le richieste di condanna sono state avanzate nei confronti di Antonino Carreri (3 anni e 6 mesi, una multa di 1.500 euro); Santi Sorrenti (3 anni e 7 mesi, multa di 1.600 euro); Andrea Consolo (3 anni e 8 mesi, multa di 1.700 euro); Piero Adamo (4 anni, multa di 2.000 euro); Nicola Cucinotta (4 anni, multa di 2.000 euro); Carmelina David (4 anni e 1 mese, multa di 2.100 euro); Angelo Burrascano (4 anni e 3 mesi, multa di 2.300 euro); Giovanna Crifò (4 anni e sei mesi, multa di 2.600 euro); Pio Amedeo (4 anni e 7 mesi, multa di 2.800 euro); Fabrizio Sottile (4 anni e 8 mesi, multa di 2.900 euro); Carlo Abbate (4 anni e 9 mesi, multa di 3.000 euro); Paolo David (4 anni e 9 mesi, multa di 3.000 euro); Nicola Crisafi (4 anni e 10 mesi, multa di 3.100 euro, con richiesta d’assoluzione per l’episodio del 12 gennaio); Santi Zuccarello (4 anni e 11 mesi, multa di 3.200 euro); Benedetto Vaccarino (5 anni, multa 3.500 euro).

    Condividi: