Finanziaria, approvata la stabilizzazione per 6 mila Asu

    Finanziaria, approvata la stabilizzazione per 6 mila Asu

    Dopo due giorni di stallo, si sblocca la legge Finanziaria in discussione all’Assemblea Regionale.
    Tra gli articoli finora approvati, anche la norma che permette agli Asu (circa 6 mila) di entrare nel bacino degli Lsu e poter così essere inseriti nei percorsi di stabilizzazione che saranno avviati entro la fine del 2018. Si tratta di lavoratori nei Comuni che ricevono un sussidio pari a circa 700 euro al mese. Questo personale, impiegato in Comuni, parrocchie, onlus e che in alcuni casi ha ricevuto il sussidio pure a casa, adesso avrà un contratto  da Lsu e potrà essere stabilizzato se i Comuni o gli enti che li utilizzano possono assumerli: in caso di concorsi avranno un punteggio maggiore come altre figure di precari pubblici. Prevista inoltre la possibilità per gli Asu di essere trasferiti in uffici della Regione ed enti controllati mantenendo sempre l’assegno da 700 euro al mese a carico del bilancio di Palazzo d’Orleans. Passa anche la norma che permette il transito nei Centri per l’Impiego dei 1.700 sportellisti che hanno perso il lavoro negli anni scorsi.

    Condividi: