Pallamano, l’Esperia Capo d’Orlando si congeda vincendo

    Pallamano, l’Esperia Capo d’Orlando si congeda vincendo

    Ultima gara interna per la stagione 2016/2017 dell’Esperia Orlandina al PalaValenti nel campionato di serie B maschile di pallamano. I rosanero, infatti, hanno chiuso gli impegni interni con il Vilaurea Palermo, fanalino di coda del torneo (ad un punto dallo Scicli) ma non per questo meno agguerrito ed assetato di punti per lasciare lo scomodo posto agli iblei. per l’occasione i rosanero non hanno recuperato Torre (per lui stagione finita), e sono andati a referto con 12 atleti viste le assenze di Gazia, Incognito, Pirani, Galipò e Santoro. Per i paladini la vittoria, ottenuta per 28-24, ha significato la matematica certezza del quinto posto mentre per gli ospiti era d’obbligo la vittoria per sperare di scavalcare lo Scicli.tabellino ”Tipica gara di fine stagione- chiosa mister Ipsaro- ho voluto provare nuove soluzioni e rotazioni, qualcuna ha funzionato altre un pò meno. Però tutto sommato è stata una gara godibile e ci siamo congedati dal nostro pubblico nel migliore dei modi. Adesso ci stiamo preparando per l’ultima gara di campionato andando a rendere gli onori alla squadra che meritatamente si appresta, non solo a salire in A2 ma a vincere anche il torneo. Onore al Girgenti”. Soddisfatto anche il vicepresidente Candeloro Genovese. ”Chiudiamo in bellezza davanti al nostro pubblico – afferma Candex – che credo si sia divertito anche per merito dei nostri avversari che si sono dimostrati una squadra tosta e che per quanto visto sia all’andata che al ritorno credo non meritino di finire all’ultimo posto”. Archiviato quest’ultimo turno di campionato gli orlandini sono già con la testa (ma non troppo) alla trasferta agrigentina dove i paladini renderanno visita alla capolista Girgenti in una gara che si preannuncia un preludio all’happening promozione dei padroni di casa. Saranno gli ultimi sessanta minuti ufficiali di questa stagione in cui seppur tra mille difficoltà i paladini hanno profuso tutte le energie disponibili per ben figurare. Da maggio, archiviata l’ennesima stagione, spetterà alla dirigenza rimettersi in moto in maniera celere per programmare al meglio la prossima annata ed evitare i disagi appena vissuti.risultati e classifica

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.