Patti, oggi e domani l’esposizione del “mandato bilingue” di Adelasia

    Patti, oggi e domani l’esposizione del “mandato bilingue” di Adelasia

    Grande evento culturale a Patti. Oggi e domani verrà esposto nella Cattedrale, il mandato bilingue, in greco ed arabo, scritto il 25 marzo 1109 dalla contessa Adelasia, terza moglie di Ruggero I, conte di Sicilia e Calabria, fondatore della dinastia dei Normanni nell’isola. Si tratta del documento cartaceo più antico d’Europa e tra i più preziosi del patrimonio storico-culturale italiano.
    Il manoscritto dopo il delicatissimo restauro è conservato presso l’archivio di stato di Palermo. La rarissima missiva è scritta su carta con inchiostro nero e reca i segni di un sigillo in cera rossa. Ll’esposizione si terrà presso la galleria normanna della cattedrale insieme alla riproduzione di documenti importanti della storia di Patti conservati nell’Arca Magna della Diocesi, vero scrigno per gli studiosi di storia medievale , tra cui il documento, datato 1094, di fondazione del monastero da parte Ruggero I e altre donazioni a firma di Adelasia e del figlio Ruggero II. Il convegno “Breve itinerario normanno da Palermo a Patti, dalla Cappella Palatina al monumento di Adelasia” vedrà un parterre prestigioso di studiosi e ricercatori, con la prof.ssa Teresa Pugliatti, il prof. Paolo Campione, il prof. Giovanbattista Scaduto, la prof.ssa Antonella Giardina, il dott. Cristian Aiello e Padre Pio Sirna. Sarà presente il Sindaco di Patti avv. Giuseppe Mauro Aquino , Sua Eccellenza Mons. Guglielmo Giombanco e il Presidente dell’ Ars on. Giovanni Ardizzone. L’iniziativa è stata voluta dalla Fondazione Federico II, l’Assemblea Regionale Siciliana ed il Comune di Patti, in collaborazione con la Diocesi e la Basilica Cattedrale di Patti.

    Condividi: