Capo d’Orlando, precari ancora in stato d’agitazione

    Capo d’Orlando, precari ancora in stato d’agitazione

    Prosegue lo stato d’agitazione dei lavoratori a tempo determinato del Comune di Capo d’Orlando. Lo ha stabilito l’assemblea dei precari che ha pure chiesto al Presidente del Consiglio Comunale Carmelo Galipò la richiesta di trattazione urgente nel consiglio comunale del 3 maggio, della mozione presentata dal gruppo consiliare di minoranza ed avente ad oggetto ” Il pagamento di tutte le 7 mensilità arretrate del personale tempo determinato”.
    Nel corso dell’assemblea di oggi,il Sindaco Franco Ingrillì ha dichiarato che “sarà suo impegno pagare, entro giorno 20 maggio 2017, quattro mesi arretrati e cioè da novembre 2016 a gennaio 2017”. I lavoratori a tempo determinato, in un comunicato, oltre a ribadire lo stato d’agitazione, “rinviano la riconvocazione dell’assemblea sindacale a dopo che l’Amministrazione Comunale ed il Consiglio Comunale si saranno espressi circa le giuste soluzioni utili alla definitiva soluzione del pagamento di tutti gli stipendi arretrati e di quelli correnti”. Intanto, per domani mattina, il sindaco Ingrillì ha convocato una conferenza stampa proprio sul tema della vertenza dei precari

    Condividi: