Patti: Santi Sciacca, il giovane medico vola in Etiopia per “Medici con...

    Patti: Santi Sciacca, il giovane medico vola in Etiopia per “Medici con l’Africa Cuamm”

    E’ partito martedi scorso il giovane specializzando in medicina interna Santi Sciacca, originario di Patti, che per sei mesi lavorerà in Etiopia nell’ospedale di Wolisso con i Medici di l’Africa Cuamm.
    Si tratta della prima volta in Africa per Santi Sciacca, 29 anni, che lascia il Policlinico Torvergata di Roma, dove studia e lavora, per passare un periodo della propria specializzazione in Africa grazie al progetto Jpo di Medici con l’Africa Cuamm, dedicato agli specializzandi italiani.
    «È una scelta che è maturata nel tempo – spiega Santi Sciacca – perché fin da prima della laurea in medicina volevo fare un’esperienza in Africa. Dal 2012 sono un volontario della Caritas di Roma e faccio servizio con i migranti di via Marsala, vicino alla stazione Termini: proprio attraverso la Caritas ho conosciuto Medici con l’Africa Cuamm, che lavora per la salute di chi ha più bisogno in Africa. Ho scelto di partire perché ogni tanto fare il medico in Italia ti lascia un senso di incompletezza, in Etiopia spero di poter imparare molto e spero di arricchire la mia formazione medica lavorando in contesti a noi lontani e spesso sconosciuti, ma non per questo inesistenti. Lì i bisogni sono grandi, le risorse poche e il nostro aiuto può davvero fare la differenza! Vorrei capire con questa esperienza se quello del medico cooperante è un lavoro che potrò fare anche in futuro».
    Nell’ospedale di Wolisso, dove il giovane lavorerà, è attivo il progetto “Prima le mamme e i bambini. 1.000 di questi giorni”, che vuole garantire l’assistenza sanitaria alle donne e ai loro figli per tutto il corso della gravidanza, al momento del parto e per i primi due anni di vita del bambino. La partenza di Santi Sciacca rinforza inoltre il rapporto tra Medici con l’Africa Cuamm e la Sicilia, dove è attivo il gruppo di appoggio Medici con l’Africa Cuamm Sicilia, che con le sue iniziative di sensibilizzazione aiuta a diffondere i valori di Medici con l’Africa Cuamm e a portare l’attenzione sul tema della salute dei più poveri in Africa.

    Condividi: