Basket, in B Barcellona ospita Campli in semifinale, in C la Costa...

    Basket, in B Barcellona ospita Campli in semifinale, in C la Costa vola

    Mentre in serie B Barcellona è uscita da sotto un camion eliminando alla terza gara S.Elpidio dopo il ko al debutto interno ed ora attende da domenica Campli, sempre con il fattore campo a favore, in C Silver esordio col botto per l’Irritec Costa d’Orlando, che nel primo turno del girone B della fase nazionale ha affondato con un perentorio 89-54 la Pallacanestro Sarno. Molto contento della prova dei suoi il coach dei paladini Giuseppe Condello, che non nasconde la sua soddisfazione nel post-partita: «Siamo stati bravi a partire forte, a metterli subito in difficoltà con la nostra aggressività. Sono felicissimo delle soluzioni tattiche che sono riuscite, soprattutto nel corso del primo tempo. Abbiamo corso molto in contropiede, abbiamo difeso bene, abbiamo adottato soluzioni semplici ma efficaci come il penetra e scarica e abbiamo fatto male ad una squadra forte qual è Sarno. La stupenda cornice di pubblico giunta al “PalaValenti” ci ha dato un’ulteriore spinta anche nel secondo tempo, quando siamo un po’ calati a livello di intensità. I primi 5’ della ripresa non sono stati perfetti dal punto di vista mentale. Abbiamo perso fluidità offensiva anche se poi a livello difensivo siamo tornati sui nostri standard. Adesso bisogna già pensare a domenica, quando in trasferta affronteremo forse la compagine più forte del girone, cioè Nardò. Cercheremo di sfoderare un’altra grande prestazione, sperando di recuperare anche l’acciaccato Bjegovic».

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.