Corruzione nei trasporti marittimi, indagati anche Crocetta e il sottosegretario Vicari

    Corruzione nei trasporti marittimi, indagati anche Crocetta e il sottosegretario Vicari

    Rosario Crocetta

    Oltre al sottosegretario alle Infrastrutture Simona Vicari (Alternativa popolare), anche il governatore siciliano Rosario Crocetta risulta indagato nell’inchiesta di Trapani che ha coinvolto l’armatore Ettore Morace. Il presidente della Regione è accusato di concorso in corruzione e avrebbe ricevuto un avviso di garanzia notificato dai carabinieri. “Sono molto sereno e pronto a chiarire”, ha commentato Crocetta.
    Secondo le accuse, il sottosegretario Simona Vicari avrebbe ricevuto dall’armatore Ettore Morace un Rolex in cambio di un emendamento che abbassava l’Iva sui trasporti marittimi, consentendogli di risparmiare milioni di euro. Stamani i carabinieri di Trapani e Palermo hanno arrestato per corruzione l’armatore Ettore Morace, figlio del patron del Trapani calcio Vittorio, entrambi proprietari della compagnia di traghetti Liberty lines, che collega Trapani alle isole minori, il deputato regionale Girolamo Fazio, candidato a sindaco di Trapani alle prossime amministrative, e il funzionario della Regione siciliana Giuseppe Montalto. L’indagine è coordinata dalla Procura di Palermo.

    Condividi: