“Giustizia per Lorena”, l’indignazione in diretta Rai

    “Giustizia per Lorena”, l’indignazione in diretta Rai

    “L’ennesima sentenza l’ha dimostrato, per lo Stato uccidere non è reato. Giustizia per Lorena”: da ieri sera l’Italia conosce l’indignazione di tutta una comunità per una decisione che ha lasciato sconcertati. Il palcoscenico di gara 4 della sfida play off tra Betaland Capo d’Orlando e Milano, trasmesso in diretta dalle telecamere di Rai Sport, ha consentito di veicolare la rabbia per la decisione del giudice di concedere gli arresti domiciliari, alla Struttura Residenziale “Santa Maria della Strada” a Messina, a Gaetano Forestieri, condannato a undici anni di reclusione con rito abbreviato per il reato di omicidio stradale. Forestieri, in concorso con Giovanni Gugliandolo, provocò la sera del 25 giugno 2016 un incidente  che causò la morte della giovanissima Lorena Mangano. I tifosi dell’Orlandina hanno esposto lo striscione ad inizio partita tra gli applausi di tutto il Palasport.

    Condividi: