Basket, l’Abruzzo respinge il Barcellona ma premia la Costa d’Orlando

    Basket, l’Abruzzo respinge il Barcellona ma premia la Costa d’Orlando

    Finisce in Abruzzo il sogno promozione del Basket Barcellona che dopo garatre all’overtime cede nettamente nella gara 4 di Campli che chiude la serie sul 3-1 vincendo 71- 58 il match di semifinale. La sensazione che i giochi fossero fatti già venerdi scorso è stata suffragata dall’andamento di un incontro tenuto sempre in pugno dai locali, avanti praticamente fin dalla palla a due. Determinanti per i padroni di casa le prestazioni di Petrucci, autore di 21 punti,16 punti a referto per Petrazzuoli, 12 per Ponziani. Per il Basket Barcellona l’ultimo a mollare è stato Grilli, autore di ben 22 punti. In doppia cifra Rodriguez, che ha messo a referto 11 punti dopo le scintille di due giorni prima. Per il club giallorosso va in archivio una stagione comunque positiva poichè capace di riportare entusiasmo per la palla a spicchi nella città del Longano. Nelle prossime settimane si inizierà a parlare di futuro, adesso comunque va elogiato un gruppo di cestisti che guidati da Nisic e dal consulente D’Alessio hanno saputo riaccendere la passione per il basket, sfiorando la finale play-off.
    A pochi chilometri di distanza, invece, la Costa d’Orlando, pur rimaneggiata, ha conquistato un pezzetto quantomeno di spareggio promozione sbancando il parquet di Atri, campo amico del Silvi, battuto 74-58. I biancorossi salgono a quota 4 punti in classifica nel girone B della fase nazionale di C Silver, sempre dominata da Nardò che in contemporanea ha espugnato Sarno 68-57 e resta l’unica squadra a punteggio pieno al giro di boa del mini concentramento. La formazione del presidente Giuffrè mantiene così il secondo posto che vale un ulteriore spareggio ma conserva ancora chances di serie B diretta a patto di vincere le restanti 3 gare, di cui con almeno 10 punti di scarto quella contro i pugliesi.
    Pallacanestro Silvi: Adonide ne, Cipriani ne, Di Giandomenico M. 11, Di Giorgio 10, Di Febo 5, Pappacena 4, D’Orazio, Di Blasio 7, Pacchione ne, Assogna 14, Del Monte 7, Di Giandomenico F.. Coach: Tommaso D’Alberto.
    Irritec Costa d’Orlando: Ferrarotto ne, Marinello 26, Sgrò 9, Manfrè 5, Strati ne, Gambardella ne, Munastra, Antinori 2, Fazio 2, Caronna 23, Mancasola 3, Bjegovic 4. Coach: Giuseppe Condello.
    Arbitri: Lorenzo Savelli di Cesenatico e Nicola Alessi di Lugo.
    Parziali: 13-15; 27-29; 44-55; 58-74.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.