L’Orlandina si gode i suoi talenti

    L’Orlandina si gode i suoi talenti

    Le grandi prestazioni e l’ottimo impatto avuto sul campionato hanno consentito a Stefan Nikolic, in prestito al Cuore Basket Napoli, di essere giudicato come il miglior Under 21 del campionato italiano di Serie B. Per l’ala serba di proprietà dell’Orlandina Basket è già il terzo riconoscimento della stagione: Nikolic si era infatti già aggiudicato il doppio riconoscimento di Mvp e miglior Under 21 della Turkish Airlines Cup di Serie B, vinta dagli stessi campani. Il giocatore di formazione italiana, classe 1997, ha disputato una stagione da 12.9 punti e 5.7 rimbalzi a gara, ottenendo 94 preferenze tra i presidenti, gli allenatori e i capitani delle squadre di Serie B. Battendo nella serie di semifinale Playoff la BPC Virtus Cassino per 3-2, il Cuore Basket Napoli ha conquistato la finale dei Playoff del Girone C di Serie B: la serie contro la Citysightseeing Palestrina partirà infatti domenica 28 maggio e varrà la qualificazione alle Final Four di Serie B. Le vincenti dei tabelloni playoff dei quattro gironi disputeranno infatti la Final Four promozione (10-11 giugno), che assegnerà le tre promozioni in Serie A2 per il campionato 2017/2018.
    Invece si è concluso al PalaBCC di Vasto la meravigliosa avventura dell’Orlandina Under 18 Èlite di coach Fioretti. In un finale di gara emozionante i paladini vengono battuti 76-73 ed eliminati ad un passo dalle Finale Nazionali di Udine dall’Assigeco Casalpusterlengo. Non bastano 26 punti di un monumentale Giorgio Galipò e i 18 punti di Andrea Donda. Proprio Galipò con 7 punti e Carlo Stella con una rubata iniziano bene il match portando l’Orlandina sul 9-8. Casalpusterlengo allunga nella parte centrale del primo quarto grazie ai canestri di Diouf e Livelli, Stolic risponde due volte dalla lunga distanza per il 23-18, poi ancora Galipò dalla lunetta: 24-20 per l’Assigeco al 10’. Impatta benissimo il secondo quarto la squadra di coach Fioretti, che trascinata da Donda e dai soliti Galipò e Stolic impatta a quota 28 a metà parziale con un canestro in jump da centro area. Casalpusterlengo con Diouf crea molto da sotto le plance, ma un rimbalzo di Stolic con assist a Donda permette all’Orlandina di trovare il vantaggio a pochi secondi dalla fine con una schiacciata bimane del lungo paladino. Due liberi di Livelli fissano infine il punteggio sul 40-41 all’intervallo lungo. Il rientro dagli spogliatoi non è il migliore che si potesse sperare per l’Orlandina: Diouf da sotto canestro domina, la difesa a zona di Casalpusterlengo dà i suoi frutti e al 26’ è +12 (52-40). I paladini rispondo con canestri di Pavicevic, Donda e i liberi di Galipò che li riportano al 53-59 di fine terzo quarto. L’ultimo parziale è vietato ai deboli di cuore: i ragazzi di Fioretti, che avevano travolto la Vis Nova per 76-61, non mollano una virgola, il “gigante” Diouf esce per 5 falli e l’Orlandina rientra fino al -2 (63-61) al 35’. Casalpusterengo allunga nuovamente sul 70-63, ma Giorgio Galipò e i lunghi Donda e Pavicevic riportano i paladini al 73-71. Poi, nel finale, ad avere la meglio è l’Assigeco, con la tripla finale paladina che si infrange sul ferro.
    Parziali: 20-24; 40-41; 53-59
    Orlandina Basket: Zanatta, Egwoh 2, Ravì ne, Galipò Gio 26, Galipò Gia, Pavicevic 8, Stolic 11, Carlo Stella 8, Donda 18, Giglia, Triolo ne, Ioppolo. All: Fioretti

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.