Legambiente Longano: nuovo abbandono di rifiuti a Rodì Milici

    Legambiente Longano: nuovo abbandono di rifiuti a Rodì Milici

    cof

    La Legambiente del Longano segnala nuovamente un abbandono di rifiuti sul territorio di Rodì Milici. Dopo un sopralluogo avvenuto nei giorni scorsi sulla strada che conduce alla SS 185, sono stati ritrovati diversi metri cubi di detriti consistenti in resti di sanpietrini e di mattonelle in conglomerato bituminoso. “Con molta probabilità – sostiene Legambiente del Longano – questi sono resti dei lavori effettuati recentemente dall’Amministrazione comunale di Rodì Milici e che andavano conferiti in discarica”. In quella zona, infatti, l’amministrazione aveva autorizzato i lavori relativi alla sostituzione della rete idrica e delle vecchie mattonelle in conglomerato bituminoso ed il rifacimento della pavimentazione in “sanpietrino” in Vico Peloro e Vico Tirreno del Comune.
    “L’inciviltà dilaga e i cittadini gettano di tutto, l’abbandono abusivo sul territorio è un deprecabile malcostume, causa di grave degrado ambientale e di immagine, a maggior ragione se i lavori sono commissionati dall’Ente stesso che di contro dovrebbe porre massima attenzione nell’indirizzare i comportamenti dei cittadini e delle ditte che per conto del Comune effettuano lavori nel conferire presso le ditte autorizzate” scrive Legambiente.
    L’associazione ambientalista chiede, pertanto, agli organi in indirizzo ognuno per le proprie competenze di effettuare sopralluogo al fine di determinare l’esatta provenienza e porre in essere quanto per legge.

    Condividi: