Bocciatura del codice etico: “Chiusura preconcetta della maggioranza!”

    Bocciatura del codice etico: “Chiusura preconcetta della maggioranza!”

    CAPO D’ORLANDO – La minoranza consiliare all’attacco dopo la bocciatura in Consiglio Comunale della mozione che proponeva l’adozione della Carta di Avviso Pubblico, un’Associazione di Enti locali e Regioni, per la formazione civile contro le mafie, quale Codice etico del Comune. “La maggioranza ha bocciato la mozione con motivazioni sterili ed argomentazioni non realistiche – si legge in un comunicato della minoranza – La “Carta di Avviso Pubblico” è un codice di comportamento e si propone come strumento pratico di prevenzione della corruzione, delle mafie, del malaffare e della cattiva amministrazione; indica e riafferma regole e vincoli, principi di trasparenza, imparzialità, disciplina ed onore previsti dalla Costituzione, a cui un qualsiasi amministratore pubblico dovrebbe attenersi nell’esercizio delle proprie funzioni. La promozione ed il rispetto del predetto Codice, destinato agli amministratori locali, sarebbe stato certamente un efficace strumento per accrescere il rapporto di fiducia fra le Istituzioni e le Comunità di riferimento. Atteso il carattere della proposta, come sempre aperto agli apporti migliorativi dell’intero Consiglio Comunale, considerata l’attualità e la serietà degli argomenti che ne caratterizzano l’adozione, riteniamo assolutamente ingiustificabile – hanno scritto i consiglieri di minoranza – l’atteggiamento di chiusura preconcetta da parte dei Consiglieri di maggioranza e non possiamo che stigmatizzare i contenuti del comunicato stampa del Sindaco, certamente fuorvianti rispetto all’essenza della mozione stessa”.

    Condividi: