Bonifica della discarica di Tripi, prosciolto dirigente regionale

    Bonifica della discarica di Tripi, prosciolto dirigente regionale

    Un proscioglimento e tre giudizi col rito abbreviato. E’ la decisione della Giudice per le Udeinze preliminari che si è espresso sul reato di abuso d’ufficio contestato a quattro dirigenti regionale che “avrebbero rifiutato di predisporre, a fronte della assoluta inerzia del Comune di Messina, il progetto di messa in sicurezza permanente dell’impianto di smaltimento R.S.U. di contrada Formaggiara del Comune di Tripi”. Il Gup Lorenzo Jannelli ha disposto il proscioglimento per Alberto Pulizzi, responsabile del servizio VI (Gestione integrata rifiuti) del Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti.. Il dirigente, difeso dall’avvocato Maurilio Panci, aveva sempre sostenuto di non avere avuto alcuna competenza sulla materia, che invece spettava all’organo attuatore del commissario per l’emergenza.
    Gli altri tre indagati hanno chiesto di essere giudicati col rito abbreviato. Si tratta di Natale Zuccarello (che è succeduto a Pulizzi), Dario Ticali e Marco Lupo (che è succeduto a Pulizzi), Dario Ticali e Marco Lupo (che hanno fatto parte del soggetto attuatore della struttura commissariale).

    Condividi: