Sant’Agata Militello: un’interrogazione sul piano antenne per la telefonia mobile

    Sant’Agata Militello: un’interrogazione sul piano antenne per la telefonia mobile

    Nella foto Palazzo Crispi, sede del comune di Sant'Agata Militello

    I consiglieri comunali del gruppo indipendente, Rita Fachile e Calogero Carrabbotta hanno presentato lo scorso 8 giugno, al Sindaco Carmelo Sottile, una interrogazione a risposta scritta e orale da discutere nel prossimo consiglio Comunale. L’argomento riveste grande interesse in quanto riguarda la salute pubblica ed è inerente alla localizzazione delle antenne di telefonia mobile presenti nel centro urbano di Sant’Agata Militello.
    I consiglieri interrogano dunque il sindaco “per sapere Se attualmente risulta vigente il “Regolamento per l’istallazione di telecomunicazioni e controllo dei campi elettromagnetici”, approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n.63 del 6/12/2004 e se in tal caso ritiene opportuno effettuare una ricognizione che accerti se è stata rispettato quanto previsto dalla normativa vigente; Se la sospensiva del TAR di Catania n.1435 del 23.10.2008, relativa all’art.5 del suddetto Regolamento è stata impugnata da codesta Amministrazione Comunale; quali sono le motivazioni per le quali l’Amministrazione comunale tramite il suo legale, non ha proposto opposizione alla sentenza del TAR 2585/2016, visto che successivamente ha proceduto come specificato in premessa, all’opposizione al ricorso promosso dalla Società Wind contro il Comune di Sant’Agata davanti al del TAR di Catania?; e nel caso in cui l’anzidetto Regolamento non risulti vigente, intenda procedere alla predisposizione di un nuovo Regolamento Comunale che disciplini il corretto inserimento degli impianti di telefonia mobile nel territorio, che tuteli tutti i cittadini Santagatesi, indipendentemente dal loro luogo di residenza, nel loro diritto alla salute”.

    Condividi: