Barcellona, arrestato per droga, ai “domiciliari” con braccialetto elettronico

    Barcellona, arrestato per droga, ai “domiciliari” con braccialetto elettronico

    BARCELLONA – Nella tarda serata di due giorni fa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto e della locale Stazione hanno tratto in arresto Carmelo Cannistrà, classe ‘93, residente a Barcellona Pozzo di Gotto. I militari hanno rinvenuto circa 35 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana, in parte già confezionata in dosi, occultata nel camino dell’abitazione e all’interno della camera da letto nonché materiale utilizzato per il confezionamento e un bilancino di precisione. Il giovane, che si trovava agli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di armi, all’atto del controllo è stato trovato in compagnia di un altro giovane a cui aveva appena ceduto una dose di sostanza stupefacente. L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Barcellona, Matteo De Micheli, è stato condotto nuovamente agli arresti domiciliari. Ieri, si è tenuta l’udienza di convalida presieduta dal giudice, Valeria Gioeli, che ha convalidato l’arresto disponendo la detenzione domiciliare con l’applicazione del braccialetto elettronico.

    Condividi: