“Il faro di Milazzo diventa hotel di lusso”, ma la Fondazione Lucifero...

    “Il faro di Milazzo diventa hotel di lusso”, ma la Fondazione Lucifero presenta ricorso

    Un ricorso contro l’aggiudicazione in concessione per 20 anni del Faro di Milazzo che dovrebbe diventare un piccolo hotel di lusso. L’iniziativa giudiziaria è della Fondazione Lucifero che si è opposta da subito al bando della Difesa Servizi s.p.a. (società del Ministero della Difesa) e si è rivolta adesso alla Giustizia Amministrativa. «A fronte dell’inerzia e del quasi totale disinteresse delle istituzioni pubbliche locali, delle associazioni e dei privati – ha scritto il presidente Enzo Russo –  la Fondazione ha proposto davanti all’Autorità giudiziaria tutte le iniziative necessarie per conseguire la disponibilità  del faro stesso. Ulteriore iniziativa, davanti al giudice ordinario, sarà intrapresa in sede possessoria». I locali del faro di Capo Milazzo sono stati concessi per vent’anni all’Associazione temporanea d’impresa tra Giesse Costruzioni srl e la Bruno Teodoro spa per realizzare un piccolo albergo a cinque stelle. La Fondazione si era detta interessata alla gestione dei locali visto che la struttura ricade nei terreni che appartennero del barone Giovanni Battista Lucifero e attualmente confinanti a quelli attuali della fondazione. L’unica strada di accesso ricade nei terreni della Lucifero. Ma al bando potevano partecipare solo enti economici, imprese individuali e società commerciali, società cooperative e consorzi escludendo, quindi, persone fisiche, associazioni e fondazioni.

    Condividi: