La Costa d’Orlando affila le armi per mettere ko Battipagliese e Fabriano

    La Costa d’Orlando affila le armi per mettere ko Battipagliese e Fabriano

    Saranno Treofan Battipaglia e Janus Basket Fabriano le due rivali della Costa d’Orlando nel triangolare di Montecatini Terme che avrà inizio venerdì 16 giugno e che premierà le due formazioni migliori con la promozione in Serie B. Le tre squadre sono arrivate seconde classificate nei tre gironi di spareggi promozione ed adesso avranno da regolamento la seconda opportunità per centrare l’agognato salto di categoria. Venerdì alle ore 19:00 presso il “PalaTerme” di Montecatini Terme (PT) comincerà l’avventura agli spareggi promozione per la Serie B per l’Irritec Costa d’Orlando. I campani saranno i primi avversari dei biancorossi. Questo il calendario previsto dalla Fip per la fase di spareggi:
    Irritec Costa d’Orlando vs Polisportiva Battipagliese – venerdì 16 giugno alle ore 19:00
    Janus Basket Fabriano vs vincente gara 1 – sabato 17 giugno alle ore 19:00
    Janus Basket Fabriano vs perdente gara 1 – domenica 18 giugno alle ore 19:00
    La Polisportiva Battipagliese arriva agli spareggi nazionali dopo una lunga serie di battaglie. La squadra di coach Orlando Menduto ha chiuso al secondo posto la regular season campana alle spalle della Pallacanestro Sarno, compagine affrontata e battuta dalla Costa d’Orlando nel girone B della fase nazionale. 23 vinte e 5 perse il record della Treofan, che ha dimostrato di saper lavorare bene di squadra, soprattutto difensivamente, risultando la miglior difesa del proprio torneo con soli 1667 punti subiti, meno di 60 punti concessi a partita. Nei play-off regionali, la Pol. Battipagliese ha superato 2-1 il Basket Sarno in semifinale e ha poi avuto ragione, sempre per 2-1, nella serie finale contro Angri. Qualificatasi alla fase nazionale ed inserita nel girone A, la compagine di Battipaglia si è piazzata al secondo posto con 8 punti, frutto di 3 successi interni e un exploit sul campo di Genova, mantenendo la classica solidità difensiva e concedendo solo 58 punti ad uscita alle avversarie. Il roster campano è composto da soli italiani. Il gruppo è molto giovane ed è trascinato dagli esperti Giovanni Ausiello e Gerardo Esposito, giocatori di qualità da tenere d’occhio. Per la Costa, che poi troverà un Fabriano guidato dal lungo lituano di origine greca Tarolis Valentas, l’obiettivo è dimenticare il primo match point a vuoto complice il ko con Nuova Pallacanestro Nardò, promossa direttamente in Serie B. «Peccato perché potevamo farcela – spiega coach Condello -. Purtroppo ci è mancata quell’esperienza che in partite del genere fa la differenza. Difensivamente abbiamo tenuto bene ma in attacco non siamo stati efficaci. Abbiamo tirato con un pessimo 3/22 da tre punti e abbiamo sbagliato ben dodici tiri liberi. Con percentuali del genere non potevamo sperare di battere una squadra forte come Nardò, a mio parere la migliore squadra di tutti e tre i gironi. Faccio i complimenti a loro per la promozione e ai loro tifosi, vero sesto uomo in campo. La nostra stagione rimane comunque positiva, anche se è chiaro che non possiamo farci sfuggire il traguardo Serie B. Per questo ci metteremo subito al lavoro per il triangolare di Montecatini Terme. Giocheremo subito e ritengo che la prima partita sia già fondamentale. Cominciare bene, con l’approccio giusto già nel primo incontro renderebbe tutto più facile. In pochi giorni ci giochiamo una stagione, dobbiamo quindi iniziare al massimo e portare a casa subito una vittoria per mettere la strada verso la promozione in discesa».

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.