Dopo i fatti di Torino cambiano le regole per gli eventi pubblici

    Dopo i fatti di Torino cambiano le regole per gli eventi pubblici

    Cambiano le regole per i concerti e le manifestazioni di piazza dopo i fatti del 3 giugno a Torino, quando migliaia di persone sono rimaste ferite o contuse in piazza San Carlo dove si erano radunate per assistere sui grandi schermi la partita della Juventus contro il Real Madrid. Il Ministro dell’Interno Marco Minniti ha emanato una circolare firmata dal Capo della Polizia Franco Gabrielli per garantire maggiore sicurezza nei casi di grandi raduni, a cominciare dalla conta delle persone agli ingressi, per poi continuare con la divisione in settori degli stadi e delle piazze e con controlli ampliati alle aree di parcheggio. Nonché divisione netta tra le aree di accesso e quelle di uscita, e la presenza di strutture sanitarie nei pressi dell’evento per fronteggiare le emergenze. Le disposizioni contenute nella circolare che ha effetto immediato dovranno essere rispettate dagli organizzatori degli eventi, altrimenti scatterà il divieto o, se l’evento è già programmato, verrà annullato.

    Condividi: