Milazzo: rimosso l’amianto abbandonato

    Milazzo: rimosso l’amianto abbandonato

    Prosegue la pessima abitudine dei cittadini di disfarsi delle lastre di amianto senza il rispetto delle procedure di legge e quindi determinando gravi disagi dal punto di vista igienico-ambientale, oltre che rischiando gravissime sanzioni anche di natura penale.
    Altre due segnalazioni sono giunte nella giornata di martedì a palazzo dell’Aquila riguardanti la presenza di 13 lastre di eternit a Capo Milazzo, in località Pietre Rosse e un’altra decina nella riviera di Ponente, in zona Bastione. Materiale abbandonato in strada e sull’arenile.
    Immediato l’intervento dell’assessore all’Ambiente, Damiano Maisano che nella giornata odierna col supporto degli addetti della ditta Myleco ha operato la bonifica delle lastre, attraverso l’utilizzo di uno speciale prodotto, e domani si procederà alla totale rimozione.
    «Siamo intervenuti in tempi record, in meno di 24 ore – ha affermato l’assessore Maisano – ma mi rammarica il fatto che i nostri appelli ad un regolare smaltimento vengano ignorati. Purtroppo si tratta di una pessima abitudine dei cittadini che per non pagare i costi dello smaltimento – approfit-tano dell’assenza dei controlli per depositare, specie nelle ore serali e notturne, materiali contenenti questa fibra pericolosissima. Noi ci attiviamo subito per la rimozione mai i costi finiscono a carico della comunità».

    Condividi: