Sanità sui Nebrodi, c’è fiducia dopo l’incontro alla Regione

    Sanità sui Nebrodi, c’è fiducia dopo l’incontro alla Regione

    SANT’AGATA MILITELLO – “Le richieste avanzate dal territorio nebroideo per la sanità, sono meritevoli di essere accolte” Lo ha dichiarato ieri mattina a Palermo, all’Assemblea regionale Siciliana, l’onorevole Giuseppe Di Giacomo, presidente della Sesta Commissione Servizi Sociali e Sanità, al termine dell’audizione del sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile convocato, insieme ad altri soggetti interessati, per riferire delle problematiche degli ospedali di Sant’Agata Militello e Mistretta.

    All’incontro, i cui lavori sono stati coordinati dal presidente della Commissione, Di Giacomo, oltre ai promotori, i deputati Bernadette Grasso e Giuseppe Picciolo, erano presenti, tra gli altri, i componenti della Commissione regionale: gli onorevoli Santi Formica, Francesco Cappello, Filippo Panarello; il Direttore dell’Azienda sanitaria provinciale 5 di Messina, Gaetano Sirna ed una delegazione territoriale dei Nebrodi. Oltre al sindaco santagatese Sottile, sono intervenuti: il vicesindaco di Mistretta, Vincenzo Oieni ed i medici: Salvatore Oriti, Tito Babagiovanni, Umberto Musarra e rappresentanti del comune di Longi.

    Dopo ampia discussione e le audizioni di tutti i partecipanti, il presidente Di Giacomo nelle conclusioni finali della seduta, ha dichiarato che “le richieste avanzate dal territorio nebroideo per la Sanità sono meritevoli di essere accolte e si è dimostrato molto fiducioso sulla possibilità di realizzare quanto richiesto, in particolare sulla possibilità del reperimento delle risorse economiche necessarie agli investimenti sia strutturali sia alla copertura economica supplementare al di fuori della massa finanziaria in dotazione all’ASP Messina 5, per i 2 posti di Unità di Terapia intensiva Cardiologica e di Rianimazione. Nessun problema infine, è stato ribadito per l’ennesima volta, per la Pediatria e per i locali dei PTA (Presidi Territoriali di Assistenza), da adibire parzialmente a servizio delle prestazioni ospedaliere.

    “Siamo fiduciosi e soddisfatti per l’esito dell’incontro – afferma il sindaco di Sant’Agata, Carmelo Sottile – abbiamo sollecitato anche la ristrutturazione con messa in sicurezza del Reparto di Ostetricia e sono già state bandite le gare per l’acquisto dell’apparecchiatura per la Risonanza Magnetica e per i lavori di riqualificazione dei locali utilizzati per il Reparto di Radiologia”. “Una riunione, quella di stamattina – ha concluso Sottile – di grande importanza e fondamentale per ribadire le esigenze del territorio, poichè, a breve, la Commissione Servizi Sociali e Sanitari dovrà dare il parere definitivo e fare le relative osservazioni sulla nuova rete ospedaliera”.

    Con riferimento all’ospedale di Mistretta, il vice sindaco Oieni ha ringraziato il Governo Regionale per l’inserimento tra gli Ospedali in zona disagiata ed ha chiesto che venga attivato quanto previsto per questo tipo di struttura. Ha poi evidenziato l’importanza nei trattamenti di Riabilitazione gestita dagli Istituti Clinici Maugeri che assistono pazienti malati di SLA provenienti anche da fuori Regione. Ha poi riferito di un incontro con l’Assessore Gucciardi che avrebbe sollecitato il direttore Dell’Asp Sirna, ad avviare i lavori, utilizzando fondi di bilancio dell’ASP per attivare i 20 posti SUAP (Unità di risveglio e per speciali unità di accoglienza permanente). Oieni, infine, ha supportato la richiesta del territorio per attivare, in aggiunta a quanto già previsto, eventuali nuovi posti di riabilitazione cardiologica.

    Condividi: