Emergenza idrica a Barcellona, ordinanza del Sindaco sul consumo dell’acqua

    Emergenza idrica a Barcellona, ordinanza del Sindaco sul consumo dell’acqua

    Emergenza idrica a Barcellona Pozzo di Gotto. L’anomalo andamento climatico di questa primavera/estate 2017 caratterizzato dalla notevole riduzione delle precipitazioni atmosferiche e da temperature più elevate rispetto alle medie di periodo ha determinato l’impoverimento delle falde acquifere e la riduzione delle portate fornite dai pozzi. Diverse zone della città, soprattutto quelle più alte o più lontane dai punti di prelievo, soffrono già gravi situazioni di carenza di acqua potabile. Per questo il Sindaco Roberto Materia ha adottato un’ordinanza con cui si vieta l’utilizzo dell’acqua potabile per irrigare o innaffiare orti, anche se annessi ad abitazioni, irrigare o innaffiare giardini con una superficie superiore di 200 metri quadrati annessi ai fabbricati, oppure utilizzare acqua per usi diversi da quelli risultanti dal contratto di fornitura.
    Nell’ordinanza, si chiede comunque a tutti i cittadini di utilizzare l’acqua a soli fini di consumo umano. Il sindaco si appella ai cittadini “affinché adottino comportamenti funzionali al più razionale impiego dell’acqua erogata dalla rete, riducendo al minimo indispensabile la sua utilizzazione ed evitando ogni possibile spreco”. I servizi tecnici del Comune si stanno già adoperando per ottimizzare l’erogazione e la distribuzione per cercare di ridurre al minimo possibile i disagi nelle diverse zone della città.

    Condividi: