Prosegue il valzer degli allenatori provinciali

    Prosegue il valzer degli allenatori provinciali

    Il mercato degli allenatori è in fermento con i due illustri disoccupati vicini ad accasarsi con Pasquale Ferrara probabile sostituto di Danilo Rufini al Milazzo e Santino Bellinvia all’ambizioso Paternò. Invece fumata bianca nell’Igea Virtus sulla cui panchina ci sarà ancora il tecnico Giuseppe Raffaele, tentato inutilmente da un paio di club campani. Il trainer barcellonese, impegnato a Coverciano al corso di allenatore professionista di seconda categoria – UEFA A, è rientrato nel weekend in Sicilia, raggiungendo un accordo con il presidente Nino Grasso in vista della prossima stagione calcistica che vedrà l’Igea Virtus ai nastri di partenza del prestigioso campionato nazionale di Serie D. Grande soddisfazione in casa barcellonese per aver confermato in panchina il condottiero che ha guidato il club igeano nel massimo torneo dilettantistico, raggiungendo lo scorso anno uno storico quarto posto e la qualificazione ai playoff. È stata una trattativa che si è chiusa nel migliore dei modi, in cui ha prevalso il grande legame del tecnico barcellonese con la famiglia Grasso e con l’intera società. Peppe Raffaele guiderà l’Igea Virtus per la quarta stagione consecutiva, sposando il progetto di un’intera città e abbracciando ancora una volta i colori giallorossi nel segno della continuità.
    Invece come da noi anticipato l’Usd Camaro, neopromossa in Eccellenza, ha affidato l’incarico di allenatore dei neroverdi per la stagione 2017/2018 ad Antonio Alacqua. Nato a Milazzo il 13 dicembre 1966, Alacqua vanta una lunga carriera da tecnico, seguita a quella da calciatore, ed è in possesso del diploma di allenatore di Seconda Categoria – UEFA A conseguito presso il Centro Tecnico FIGC di Coverciano e grazie al quale è abilitato per allenare fino alla Lega Pro, in tutti i campionati giovanili nazionali e ricoprire il ruolo di vice in Serie A e B. Dopo una prima positiva esperienza da allenatore-giocatore dell’Igea Virtus nel Campionato Nazionale Dilettanti 1993/94, Alacqua torna in panchina nel torneo di Eccellenza 2002/2003 con la Spadaforese chiudendo al sesto posto. A seguire la vittoria del campionato di Promozione con il Torregrotta, che guida per un breve periodo anche in Eccellenza nell’anno successivo. Sempre in Eccellenza, Alacqua allena nel 2006/2007 il Sant’Agata; poi un altro campionato vinto, con il Monforte in Prima Categoria, e il ritorno a Torregrotta per un triennio in Promozione. Tra il 2011 e il 2014 periodo ricco di soddisfazioni al Due Torri, con cui conquista due terzi posti in Eccellenza e un’importante salvezza in Serie D. Parentesi ancora in D con l’Orlandina nel 2014/2015 e infine esperienza al Milazzo in Eccellenza nella stagione 2015/2016.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.