Capo d’Orlando, la stazione di notte diventa terra di nessuno

    Capo d’Orlando, la stazione di notte diventa terra di nessuno

    Dalle 23 alle 5 del mattino la stazione ferroviaria di Capo d’Orlando diventa terra di nessuno: in quell’arco di tempo che copre tutta la notte non passano treni e i locali della stazione sono incustoditi fino alla riapertura della biglietteria. Le biglietterie automatiche all’interno e le panchine sono alla mercé dei vandali e molto spesso i locali si trasformano in dormitorio a disposizione di barboni che decidono di accamparsi per la notte. Una situazione che è stata più volte segnalata a RFI, ma che ancora non trova soluzione. A breve, negli locali al pianterreno ed al primo piano, grazie alla convenzione siglata con il Comune, troveranno spazio anche alcuni uffici comunali, dal turismo ai servizi sociali.

    Condividi: