L’Università di Messina risale al 10mo posto nella classifica degli Atenei statali

    L’Università di Messina risale al 10mo posto nella classifica degli Atenei statali

    REDAZIONE – L’Università di Messina è al decimo posto nella classifica degli Atenei statali grazie all’aumento del 13% – nel biennio 2016/17 – del numero degli immatricolati rispetto al periodo precedente. La graduatoria prende in considerazione l’incremento delle matricole in 90 atenei (62 statali, 10 telematici, 18 non statali o privati). In Sicilia, Messina supera Palermo (+9%), Catania (-1%) e la Kore di Enna (-9%) mentre nel Sud Italia, l’ateneo messinese è terzo dietro a Foggia (+42%) e al Politecnico di Bari (+16%). “Un elemento che sembra accomunare gli Atenei collocati nelle prime posizioni della graduatoria” afferma il Rettore Pietro Navarra, “è l’investimento in servizi a favore degli studenti. Messina, da questo punto di vista, può ritenersi sicuramente all’avanguardia. Il 10° posto nella classifica nazionale relativa all’aumento degli immatricolati“, conclude Navarra, “costituisce per noi un valido riscontro, ma anche un fondamentale stimolo, visto che cercheremo di crescere ulteriormente”.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.