Venuto all’Acr, Ferrara al Milazzo, Bellinvia al palo?

    Venuto all’Acr, Ferrara al Milazzo, Bellinvia al palo?

    Ore frenetiche per il mercato allenatori con Antonio Venuto che sta discutendo con l’Acr Messina per quello che sarebbe finalmente un matrimonio da tutti voluto ma finora mai celebrato. Per il miglior tecnico provinciale insieme al raccuiese Pino Rigoli (finito alla Sicula Leonzio) c’è sempre la scialuppa di salvataggio di restare all’ambiziosa Sersale, retrocessa in Eccellenza ma con possibilità di essere ripescata in D. Invece è solo questione di ore la firma di Pasquale Ferrara con il MilazzoFerrara, mentre per l’altro big della panchina messinese, Santino Bellinvia, le porte del Paternò si sono chiuse ed ora è alla finestra ad aspettare l’occasione buona anche in corsaSantino-Bellinvia. Sul fronte giocatori il Città S.Agata, che rischia seriamente di essere inserito nel girone occidentale che il suo nuovo tecnico Formisano conosce a menadito, ha confermato anche Fabrizio Bontempo e potrebbe blindare la difesa con l’esperto Mario Russo, uno che ha pure il vizio del gol ma che non è bastato a fargli strappare la riconferma a Troina.russso Davide Pettinato potrebbe invece finire all’Acireale, con il Camaro che spera, mentre da segnalare che la nomina a nuovo assessore di Piraino anche con delega allo sport di Federico Venuto, figlio di Antonio, aumenta le possibilità che nasca una nuova società, Città di Piraino, per far ripartire il calcio dalla Prima categoria con Dino Granata allenatore.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.