La Costa d’Orlando programma la B ma dove la giocherà?

    La Costa d’Orlando programma la B ma dove la giocherà?

    Passata la sbornia per la storica promozione in Serie B dopo soli 4 anni di attività, l’Irritec Costa d’Orlando è già al lavoro per preparare al meglio la prossima stagione nella serie cadetta. Il primo punto all’ordine del giorno per la società del presidente Giuffrè è il problema riguardante la struttura da utilizzare per gare casalinghe, allenamenti e giovanili poiché il “PalaValenti” è omologato per soli 100 posti, mentre per poter giocare gare ufficiali nel campionato Serie B è richiesto un minimo di 400 posti per il pubblico. Fino ad oggi, inoltre, la Costa d’Orlando non ha potuto accogliere tutte le richieste di iscrizione per partecipare alle attività giovanili per mancanza di orari disponibili delle strutture orlandine. Nei giorni scorsi, il presidente biancorosso ha avuto modo di incontrare il sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì e l’Assessore allo sport Rosario Milone per discutere sulle possibili soluzioni da adottare per l’adeguamento della struttura di via Andrea Doria. La questione potrebbe risolversi con la concessione della gestione del “PalaValenti” alla Costa d’Orlando, che consentirebbe al club paladino, a spese proprie, di procedere con i lavori necessari all’omologazione della struttura per la partecipazione al prossimo torneo di Serie B. I lavori saranno però vincolati dalla necessità di far conciliare le esigenze della Costa con quelle delle locale formazione di pallamano, attualmente senza un campo alternativo da utilizzare per allenamenti e incontri ufficiali. A tal proposito, il presidente della Costa d’Orlando ha ricevuto rassicurazioni riguardo l’imminente pubblicazione da parte del comune di un avviso di manifestazione di interesse per la gestione della struttura, cui il club biancorosso potrebbe partecipare. Improbabile per la Costa d’Orlando, al momento, poter usufruire del “PalaFantozzi” in alternanza con altre squadre, soluzione che pareva essere la più naturale. La struttura di piazza Peppino Bontempo, infatti, per quanto di proprietà del comune paladino, è in gestione esclusiva dell’Orlandina Basket fino al 30 giugno 2023.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.