Laccoto: “Incendi atti criminali. Vigilanza satellitare in estate”

    Laccoto: “Incendi atti criminali. Vigilanza satellitare in estate”

    Il Presidente della Commissione Attività Produttive Giuseppe Laccoto si dice “indignato per gli incendi che stanno devastando ancora una volta il territorio dei Nebrodi e di Patti, in particolare. Desidero esprimere tutta la mia vicinanza e solidarietà alla comunità pattese e alle imprese produttive che hanno subito ingenti danni a causa di gesti scellerati che non possono e non devono rimanere impuniti.
    Al Sindaco di Patti Mauro Aquino, impegnato in prima linea in queste ore difficili, ho già anticipato il mio impegno per aiutare concretamente tutti coloro che in queste ore stanno affrontando questa sciagura, causata, con ogni probabilità, da individui senza scrupoli che anno dopo anno devastano la nostra Sicilia. La prevenzione e i controlli sul territorio
    – prosegue l’on. Laccoto – devono essere intensificati e nuove risorse devono essere impegnate per attuare una sorveglianza via satellite nei periodi critici come quelli estivi. Individuare e colpire i responsabili di questi atti criminali è un impegno a cui non possiamo sottrarci. Inasprire le pene per chi si macchia di questi reati contro l’ambiente e le attività produttive deve essere un dovere prioritario per la classe politica”. L’on. Giuseppe Laccoto confida “nel lavoro certosino delle forze dell’ordine circa l’individuazione dei responsabili di questi gesti ignobili. Un ringraziamento particolare va a tutti gli uomini della protezione civile e dei vigili del fuoco impegnati in queste ore nel cercare di limitare i danni e aiutare la popolazione in difficoltà.

    Condividi: