Gettonopoli: concluso il processo di primo grado, condannati 17 consiglieri

    Gettonopoli: concluso il processo di primo grado, condannati 17 consiglieri

    Sono stati tutti condannati i consiglieri comunali imputati per nell’inchiesta Gettonopoli condotta dalla Procura dello Stretto. Il processo di primo grado si è chiuso ieri sera dopo oltre otto ore di camera di consiglio con la lettura da parte della presidente Silvana Grasso del verdetto.
    Quattro anni e 10 mesi per Giovanna Crifò; 4 anni e 8 mesi per Pietro Adamo e Nicola Cucinotta, 4 anni e mezzo per Carlo Abbate, Benedetto Vaccarino, Santi Daniele Zuccarello; 4 anni e 3 mesi per Paolo David e Fabrizio Sottile; 4 anni per Santi Sorrenti, Andrea Consolo, Pio Amadeo, Angelo Burrascano, Antonino Carreri, Nicola Salvatore Crisafi, Carmela David. Infine 3 mesi per Nora Scuderi e Libero Gioveni, per i quali era stata chiesta l’assoluzione totale.
    Tutti i consiglieri sono stati sospesi per 5 anni dai pubblici uffici – a verdetto definitivo. Sì al risarcimento in sede civile per il Comune, al quale gli imputati dovranno pagare immediatamente 3500 euro di spese processuali e 10 mila euro a testa di provvisionale immediatamente esecutiva. Tante le assoluzioni parziali, in particolare dal reato di abuso d’ufficio e, per qualcuno, da singole imputazioni di truffa e falso, per alcune sedute di commissione.
    I consiglieri accusati di abuso d’ufficio sono stati assolti per questo reato, pertanto sembrerebbero escludersi i profili della Legge Severino che comporterebbero la sospesione anche in primo grado (e la decadenza a verdetto definitivo), in caso di condanna. La decadenza per la condanna oltre i 2 anni riguarda l’appello, e non sembrano esserci neppure casi di incandidabilità.

    Condividi: