OPERAZIONE “BETA”, TRENTA ARRESTI

    OPERAZIONE “BETA”, TRENTA ARRESTI

    DALLE PRIME ORE DI QUESTA MATTINA, I CARABINIERI DEL ROS E DEL COMANDO PROVINCIALE DI MESSINA, COADIUVATI DA ELICOTTERI E UNITA’ CINOFILE, SONO IMPEGNATI NELL’ESECUZIONE DI UN PROVVEDIMENTO CAUTELARE, EMESSO DALLA LOCALE PROCURA DISTRETTUALE, NEI CONFRONTI DI 30 INDAGATI PER ASSOCIAZIONE MAFIOSA, ESTORSIONE, TRASFERIMENTO FRAUDOLENTO DI VALORI, TURBATA LIBERTA’ DEGLI INCANTI, ESERCIZIO ABUSIVO DELL’ATTIVITA’ DI GIOCHI E SCOMMESSE, RICICLAGGIO E REATI IN MATERIA DI ARMI.

    LE INDAGINI DEI CARABINIERI DEL ROS, DIRETTI DALLA PROCURA PELORITANA, HANNO CONSENTITO DI ACCERTARE, PER LA PRIMA VOLTA, L’OPERATIVITA’ SU MESSINA DI UNA CELLULA DI COSA NOSTRA CATANESE, DIRETTA EMANAZIONE DELLA FAMIGLIA MAFIOSA DEI SANTAPAOLA.
    DOCUMENTATI GLI INTERESSI DEL SODALIZIO NEL SETTORE IMMOBILIARE E DEGLI APPALTI PUBBLICI, IN PARTICOLARE LE COLLUSIONI CON FUNZIONARI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE MESSINESE PER L’ACQUISIZIONE DI IMMOBILI DA ADIBIRE SUCCESSIVAMENTE AD ALLOGGI POPOLARI.
    EVIDENZIATI ANCHE ILLECITI INTERESSI NEL SETTORE DELLE SCOMMESSE CALCISTICHE, DEI GIOCHI ON LINE E DELLE CORSE CLANDESTINE DEI CAVALLI.

    I PARTICOLARI DELL’OPERAZIONE SARANNO RESI NOTI NEL CORSO DI UNA CONFERENZA STAMPA, CHE SI TERRA’ ALLE ORE 11.00 ODIERNE, PRESSO GLI UFFICI DEL COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI MESSINA.

    Condividi: