In serie D parte col botto Ingrassia il mercato dell’Igea

    In serie D parte col botto Ingrassia il mercato dell’Igea

    Inizia a muoversi anche il mercato dei calciatori dilettanti con l’Igea Virtus subito protagonista. Da dire che sabato 8 alle ore 15.30, si terrà la consueta conferenza stampa di presentazione della stagione sportiva 2017-2018 che vedrà ancora una volta la squadra barcllonese ai nastri di partenza del prestigioso Campionato Nazionale di Serie D. Sarà presente l’intera Società giallorossa, verrà svelato il nuovo organigramma e verrà presentato anche lo Staff Tecnico, alla presenza del Mister Giuseppe Raffaele, attualmente impegnato al corso per allenatore professionista di seconda categoria – UEFA A, ma giunto per l’occasione in riva al Longano e pronto a guidare il Team igeano per il quarto anno consecutivo. La Società, nel frattempo, con grandi sacrifici è all’opera per completare l’iscrizione al prossimo torneo che dovrà essere formalizzata entro lunedì 10 luglio. Ma come detto il primo colpo è stato già battuto dai giallorossi che si sono assicurati il portiere Giuseppe Ingrassia. Nato a Palermo il 9 settembre del 1988, Giuseppe Ingrassia è cresciuto nel vivaio del team rosanero e con il Palermo ha vinto un campionato “Primavera” nel 2009, da protagonista, agli ordini del tecnico Rosario Pergolizzi. In quella squadra militavano i vari Adamo, Pitarresi, Conti, Corsino, Palmiteri, Giovio e Misuraca, ma soprattutto la stella uruguayana Abel Hernandez. Sconfitta la Juventus nei quarti di finale, il Chievo Verona in semifinale ed il Siena del mister Marco Baroni in finale, il Palermo ottenne un risultato storico grazie anche a Giuseppe Ingrassia che in quel campionato subì appena un gol dai quarti di finale in poi, un calcio di rigore realizzato da Yago Falque in un 3-1 spettacolare contro la Juventus del bomber Ciro Immobile. L’anno successivo il numero uno siciliano andò in prestito in Serie C1 all’Hellas Verona e giocò 5 partite facendo il vice di Rafael, poi al Pergocrema, sempre in Serie C1, come vice di Francesco Russo e successivamente in Belgio, in Serie B, con il Visè, assieme a Pitarresi, Romeo, Conti, Prandelli e Camarà. In due anni collezionò 68 partite, un’esperienza per lui formativa con due salvezze raggiunte. Dopo due anni tornò in Italia, in Serie D, al Licata, 18 presenze prima di rilanciarsi con il Due Torri dove si mise in luce collezionando 68 presenze in due anni e mezzo, realizzando anche un gol contro la Cavese e guadagnandosi di diritto lo scettro di miglior portiere del massimo torneo dilettantistico. La scorsa stagione ha collezionato anche 15 presenze con la maglia del Milazzo, in Eccellenza, dove ha chiuso la stagione conquistando i play-off. 185 cm di altezza per 78 kg di peso, Giuseppe Ingrassia è pronto a difendere i pali del club giallorosso che si è assicurata le prestazioni di un numero uno di assoluto spessore, così come, in Eccellenza, ha fatto la neopromossa Camaro che ha annunciato l’esperto difensore Davide Pettinato.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.