Condello e Costa d’Orlando uniti per sempre

    Condello e Costa d’Orlando uniti per sempre

    La prima stagione in Serie B dell’Irritec Costa d’Orlando è alle porte e la società del presidente Giuffrè è già al lavoro per farsi trovare pronta ai nastri di partenza di un campionato che porta in dote stimoli ma anche difficoltà. Il primo movimento ufficiale dei biancorossi riguarda la conferma del coach che ha trascinato la squadra dalla D alla B in soli 4 anni, Giuseppe Condello. Per il tecnico calabrese, ormai orlandino di adozione, contratto triennale, a conferma della bontà del lavoro svolto e dell’apprezzamento della dirigenza nei confronti di una persona che si è spesa a 360 gradi per la causa della Costa d’Orlando, dimostrando competenza, attaccamento alla maglia e professionalità. Condello ricoprirà anche il ruolo di direttore sportivo. «Sono molto contento di continuare a lavorare nella famiglia della Costa d’Orlando. Il rinnovo di contratto è stata una formalità – afferma Giuseppe Condello -. Con il presidente e la società c’è da sempre grande sintonia, è stato facile trovare un accordo. Si prosegue insieme su quella rotta, tracciata ormai 4 stagioni fa, che ci ha portato fin qui. La Serie B è un torneo complicato ma al tempo stesso stimolante. Il nostro obiettivo sarà quello di consolidarci in un campionato che il club affronterà per la prima volta, senza presunzione e senza fare il passo più lungo della gamba. C’è molto da fare ma questo non ci spaventa. Vogliamo continuare a crescere gradualmente sotto ogni punto di vista. Partiremo dalla conferma di alcuni elementi della passata stagione e andremo sul mercato alla ricerca di due o tre pezzi di categoria che possano farci fare un salto di qualità per vivere una stagione tranquilla. L’obiettivo primario è la salvezza, possibilmente togliendoci qualche soddisfazione. Il nostro è un progetto a lungo termine che fino ad oggi ha dato i suoi frutti e che sono sicuro ci porterà ancora a migliorarci in più ambiti. Ringrazio la società per la fiducia – chiude il tecnico biancorosso –, siamo già al lavoro per costruire una squadra in grado di competere e di regalare sorrisi ai nostri sostenitori che spero saranno sempre più numerosi». Il ds Condello sonda già il mercato da tempo alla ricerca di quegli atleti che potrebbero fare al caso della Costa d’Orlando. Si lavora anche per alcune riconferme e l’ufficialità di qualche accordo potrebbe arrivare nei prossimi giorni. La società resta vigile sul mercato, pronta a cogliere qualsiasi occasione le si presenti davanti per vivere una tranquilla prima annata in Serie B, sempre con la voglia di stupire, in un girone C che ha già perso una delle quattro siciliane che avevano diritto a partecipare, ovvero il Cefalù che ha per l’ennesima volta nella sua storia rinunciato ad un campionato lasciando senza basket a certi livelli una cittadina da sempre vicina alla palla a spicchi.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.