Le Ceciliane di S.Stefano di Camastra nel progetto Educamp del CONI

    Le Ceciliane di S.Stefano di Camastra nel progetto Educamp del CONI

    REDAZIONE – Sarà Grace Volo, giovane rappresentante dell’ASD “Le Ceciliane” di S.Stefano di Camastra, ad avere l’onere di veicolare e far conoscere ulteriormente il Twirling, la disciplina sportiva che – per volere del Presidente Nazionale del CONI Giovanni Malagò – è stata inserita all’interno del progetto Educamp. Quest’ultimo è un progetto nazionale del CONI che – tra giugno e settembre – propone nei centri estivi sportivi multidisciplinari programmi di attività motoria e sportiva polivalente, prevalentemente a carattere ludico-aggregativo. Destinatari del progetto “Educamp” sono tutti i ragazzi di età compresa tra i 5 ed i 14 anni, ai quali si offre un ambiente sicuro in cui condividere momenti di sano sport e gioco, all’interno delle strutture scelte quali sedi dei Camp.
    Il programma settimanale è basato sulla multidisciplinarietà e sull’interdisciplinarietà e varia in base alla sede, prevedendo in tutti i casi momenti dedicati all’attività sportiva intervallati da attività ludiche e ricreative (prevalentemente all’aria aperta), oltre a quelle prettamente culturali e incentrate sulle tradizioni locali.
    Il compito di rappresentare il Twirling per la prima settimana in provincia di Messina è stato dunque assegnato ai membri de “Le Ceciliane”, primo gruppo sportivo ad accogliere questa disciplina agonistica tecnico-combinatoria che esalta i fattori fisici individuali, mettendo in evidenza l’aspetto estetico del movimento. Unisce a movimenti propri della danza, ginnastica ritmica ed artistica, l’uso di un bastone che viene lanciato in aria o fatto roteare sul corpo. “Per praticarlo si richiede stile e bellezza“, ci dice Grace Volo, “perché combina intensa coordinazione nel mantenere il bastone in movimento mentre il corpo si muove con grazia, attraverso vari movimenti adattati con interpretazione musicale, alti livelli di concentrazione e sforzo fisico. Il twirling sviluppa lealtà e spirito competitivo, migliora le capacità fisiche della ginnastica e della danza, l’espressione artistica e il senso estetico del pattinaggio e del balletto, e combina la tecnica di ognuno di questi sport“.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.