Frazzanò, intitolato parco giochi alla memoria di Grazia Giuffrè

    Frazzanò, intitolato parco giochi alla memoria di Grazia Giuffrè

    FRAZZANO’ – È stato inaugurato, domenica 9 luglio a Frazzanò, il Parco Giochi con l’intitolazione della piazzetta a Grazia Giuffré, membro dell’amministrazione comunale, prematuramente scomparsa lo scorso anno. Si tratta di un altro progetto fortemente voluto e portato a termine dall’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Gino Di Pane, che rientra nel percorso di riqualificazione urbana dell’intero paese, che consiste nel recupero di aree abbandonate e degradate. “Grazia è stata per noi un punto di riferimento nel sociale occupandosi soprattutto delle persone più deboli, degli anziani e soprattutto dei bambini. Questo parco giochi porterà il suo nome, affinché la Comunità la ricordi“, afferma Di Pane. “Questo rappresenta il primo lavoro completo di una serie di interventi, alcuni in corso, altri inizieranno entro fine 2017, inizio 2018”, aggiunge il sindaco. I lavori hanno permesso il recupero e la messa in sicurezza di una via importante per la comunità frazzanese, chiusa ormai da 10 anni, allo stesso tempo riqualificandone la zona stessa, con la creazione quindi di un area attrezzata per bambini. “Abbiamo ottenuto i finanziamenti e i relativi decreti di ben tredici opere riguardanti vari settori: Sostenibilità ed efficienza Energetica, con l’installazione di impianti fotovoltaici e pompe di calore; Mitigazione del rischio idrogeologico con interventi di consolidamento del centro abitato; Istruzione, con la manutenzione straordinaria della scuola elementare; Beni culturali, con il recupero della Chiesa Maria SS. Annunziata e l’arredo urbano con la riqualificazione della Via Conte Ruggero, Via della Rocca, Via Regina Elena, Via Libertà, e Via San Filippo di Fragalà, il tutto per un importo totale di € 12.000.000,00”, aggiunge il sindaco. Il progetto è stato approvato dalla Giunta Municipale l’11 maggio 2015 e approvato con nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il 3 luglio 2015, nel programma cosiddetto “Sblocca Italia”; i comuni siciliani aderenti sono stati circa trecento ma solo in sedici hanno ottenuto il decreto. “La capacità di individuare i vari fondi stanziati a livello regionale, nazionale ed europeo ci ha permesso di fare qualcosa per il bene della comunità, senza dover attingere a mutui ed evitare così l’indebitamento del comune per coprire incapacità amministrative”, prosegue il primo cittadino frazzanese. “Da oggi, i bimbi di Frazzanò avranno una zona dedicata a loro, dove potersi divertire senza arrecare disturbo alcuno ed in totale sicurezza; infatti, nell’area, sono state istallate anche delle telecamere di video sorveglianza per garantire l’incolumità di tutti e affinché i giochi stessi siano tutelati da eventuali atti vandalici”, conclude Gino di Pane.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.