Sant’Agata, il sindaco: “Da consiglieri tentativo di distrarre l’opinione pubblica”

    Sant’Agata, il sindaco: “Da consiglieri tentativo di distrarre l’opinione pubblica”

    Carmelo Sottile

    SANT’AGATA MILITELLO – Interviene con una nota il sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile, in relazione alle interrogazioni che i consiglieri comunali di opposizione gli rivolgono su svariati temi inerenti la vita amministrativa della città. “E’ sempre più frenetica l’attività dei consiglieri comunali di opposizione”, scrive Sottile, “che, a cadenza ormai quotidiana, presentano interrogazioni su qualunque argomento di carattere gestionale e, spesso, su questioni che l’Amministrazione ha già avviato e in molti casi in via di risoluzione”. Il primo cittadino, infatti, proprio ieri è stato destinatario di segnalazioni giornalistiche ed interrogazioni sulle condizioni della strada di collegamento tra Scafone Tiranni – Cipollazzi e Serrabernardo e relativamente al mancato utilizzo di attrezzature e materiali acquistati con i fondi Gac e su attività di manutenzione del verde pubblico. “Da qualche settimana, impegnando anche i lavoratori precari che il Comune ha potuto assumere per un periodo di tre mesi”, afferma il sindaco, “stiamo provvedendo alla pulizia delle strade del centro e delle contrade. I lavori, gran parte dei quali già completati, sono stati avviati nel centro della cittadina e via, via, si stanno estendendo anche alle numerose frazioni, a partire da quelle più popolose. Ancoraqualche giorno e tutto il territorio comunale, compresa la strada oggetto dell’interrogazione, sarà ripulito”. Sottile, nella sua nota affidata agli organi di informazione, precisa che si procederà anche alla sistemazione del verde pubblico, alla collocazione di attrezzature in deposito e ad altre attività connesse, a vario titolo, al settore manutenzioni nei cui capitoli di bilancio si registra una grave carenza di risorse economiche che non consente di affrontare contemporaneamente tutte le numerose emergenze sul territorio che seppur programmate non riescono ad essere assolte in tempi celeri. “I consiglieri comunali firmatari delle interrogazioni”, continua, “fanno bene a ricordare le cose che vanno realizzate, ma allo stesso modo dovrebbero impegnarsi e contribuire fattivamente a garantire i fondi necessari affinché i funzionari comunali abbiano la possibilità di portare avanti le procedure gestionali minime e necessarie allo svolgimento dei servizi richiesti utili al decoro urbano, alla manutenzione delle strade e del verde pubblico”.

    “Oggi si può dire – continua il sindaco – che stiamo garantendo con grandi sacrifici economici e finanziari, servizi essenziali per la comunità, nonostante dobbiamo assistere giornalmente alle ripetute interrogazioni finalizzate solamente a discreditare l’operato amministrativo per problematiche inerenti alla capacità economica dell’Ente che si riflette negativamente sulla attività gestionale sia ordinaria che straordinaria. Comunque tutta questa frenetica attività potrebbe trovare giustificazione nel fatto che si vuole distogliere l’attenzione dei cittadini dai notevoli risultati ottenuti da questa Amministrazione e tentare di sminuire, all’occhio dell’opinione pubblica, gli obiettivi straordinari che, da qui a poco, saranno raggiunti e prenderanno forma con l’inizio dei lavori per la ricostruzione del lungomare e per il completamento del porto”.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.