Barcellona: agli arresti domiciliari deteneva marijuana ai fini di spaccio, in carcere...

    Barcellona: agli arresti domiciliari deteneva marijuana ai fini di spaccio, in carcere il pusher

    I poliziotti del Commissariato P.S. di Barcellona Pozzo di Gotto ieri hanno eseguito l’ordinanza, emessa dal Tribunale del Riesame di Messina, con la quale è stato accolto l’appello del P.M. presso il Tribunale di Messina, e con cui è stata disposta la misura cautelare personale della custodia in carcere nei confronti di Marco Coniglio, nato a Priolo Gargallo, 37 anni, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, perché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
    Lo scorso 1 maggio, il trentasettenne già ristretto agli arresti domiciliari, era stato arrestato in flagranza perché, a seguito di perquisizione domiciliare, gli agenti di Barcellona P.G. lo avevano trovato in possesso di circa 550 grammi di marijuana, abilmente occultati nel filtro della cappa della cucina. Nella circostanza lo stesso era stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari.

    Condividi: