Barricate contro i migranti a Castell’Umberto, bloccato l’arrivo di un gruppo...

    Barricate contro i migranti a Castell’Umberto, bloccato l’arrivo di un gruppo elettrogeno

    Prosegue il muro contro muro a Castell’Umberto sull’arrivo di una trentina di migranti (il numero sarebbe ancora incerto) all’Hotel Il Canguro. Dopo la plateale protesta del Sindaco Vincenzo Lionetto Civa che, insieme ad un gruppo di cittadini, ha bloccato la via d’accesso alla struttura, giunge la replica della Prefettura di Messina: “Si tratta di una struttura che è stata individuata in via di emergenza e urgenza dalla prefettura in seguito all’arrivo massiccio di quote di migranti. Nell’ambito della distribuzione prevista dal ministero, è stato necessario trovare delle strutture che potessero accogliere questi migranti ed è un’accoglienza in via d’emergenza”. Il sindaco Lionetto Civa, però, rincara la dose su Facebook: “In una struttura dichiarata da mesi inagibile, senza luce,con acqua fornita dal Comune di Castell’Umberto con morosità dal 2012 (regolarmente attivati da tempo tutti i procedimenti amministrativi di recupero) hanno provato a far entrare un gruppo elettrogeno…i cittadini hanno bloccato le vie di accesso….garantiti ingresso mezzi di pronto intervento”. In effetti, l’Hotel è privo di energia elettrica che dovrebbe essere assicurata con un gruppo elettrogeno, ma la protesta che impedisce l’arrivo dell’impianto, rischia di alzare il livello di tensione.

    Condividi: