“questione migranti”: Castrovinci “difenderemo i nostri territori”

    “questione migranti”: Castrovinci “difenderemo i nostri territori”

    Salvatore Castrovinci (foto facebook)

    Rimane calda la questione che riguarda l’arrivo di trenta migranti che dovevano essere ospitati all’Hotel Canguro di Castell’Umberto. Dopo la protesta messa in atto questa notte dal primo cittadino Vincenzo Lionetto Civa, che ha bloccato con la sua auto l’ingresso all’Hotel, protestando contro la mancata comunicazione in merito alla decisione, questa mattina sono tanti gli attestati di vicinanza. Anche il sindaco di Torrenova Salvatore Castrovinci ha dimostrato la propria solidarietà affidando al suo profilo facebbok una nota:
    “Ieri Galati Mamertino oggi Castell’Umberto domani a chi toccherà??? La situazione è fuori controllo arrivano i migranti senza che vengano avvisate le istituzioni del territorio. I Sindaci che giornalmente lavoravano tra mille difficoltà vengono umiliati e mortificati dalla prefettura che, senza alcuna concertazione, ma con un vergognoso silenzio, agisce alle spalle dei primi cittadini avvisandoli pochi minuti prima dell’arrivo dei migranti. Ormai e’ chiaro il business è troppo grosso e i Sindaci siamo troppo scomodi per essere coinvolti ma ora si è toccato il fondo e considerato che siamo gli unici eletti dal popolo faremo sentire la nostra voce e difenderemo i nostri territori da lunedì inizierò una vera battaglia contro il modus operandi della prefettura e spero si uniranno tanti altri sindaci del territorio. Oggi andrò dal mio amico e collega Vincenzo Lionetto Civa a rappresentare personalmente la mia totale solidarietà. Non ci può essere integrazione senza concertazione nei territori e il Prefetto deve capire che non siamo in dittatura!!!!!”

    Condividi: