Forte e Murolo new entry nella Costa che conferma Caronna e Munastra

    Forte e Murolo new entry nella Costa che conferma Caronna e Munastra

    La lunga estate del manager Peppe Condello, passato dalla festa per la promozione in B al ruolo di ds per allestire il roster futuro della neopromossa Costa d’Orlando, prosegue senza soste per provare a costruire un roster all’altezza del prossimo girone D. Dopo la conferma di Roberto Marinello e l’ingaggio di Andrea Sorrentino ecco altre due matrimoni che proseguono con soddisfazione reciproca. I biancorossi hanno confermato il centro Giuseppe Caronna (2.05 m, 100 kg, 1994, 34g, 14.1ppg in C Silver nel 2016-17) e l’esterno Luca Munastra, per il quale la società del presidente Giuffrè ha rinnovato il prestito dall’Orlandina Basket. Guardia/ala piccola di 186 cm per 85 kg, classe 1997, Luca Munastra è stato uno dei protagonisti della promozione dalla C Silver alla Serie B della Costa d’Orlando. Il giovane cestista ha deciso di sposare ancora una volta la causa biancorossa senza esitazioni. «Sono molto contento di continuare a far parte della Costa d’Orlando – confessa Munastra -. Per me è un grande onore difendere i colori del mio paese anche in B e credo sia una grande opportunità da sfruttare al meglio per completare il mio processo di maturazione. Lavorare ancora con coach Condello e il suo staff, in un ambiente famigliare ma allo stesso tempo molto organizzato come quello della Costa, mi potrà fare solo crescere. Come squadra puntiamo ad una salvezza tranquilla, sperando di poter sorprendere ancora gli addetti ai lavori e confermare quanto di buono è stato fatto nella passata stagione». Sul fronte arrivi, invece, la Costa d’Orlando ha messo sotto contratto Salvatore Forte e Andrea Murolo. Forte, ala di 195 cm per 90 kg, ha 23 anni ma già una buona esperienza tra Stella Azzurra Roma, Veroli e Recanati la scorsa stagione, conclusa nel Cesarano Scafati in B. Murolo, invece, è stato tra gli artefici della scalata in A2 del Napoli di Ponticiello che certo avrà raccomandato al suo ex vice il 21enne playmaker, 175 cm per 70 kg, finora profeta in patria anche ad Agropoli ma pronto a fare il salto di qualità anche fuori regione.andrea murolo Il suo ingaggio, peraltro, potrebbe preludere ad un nuovo addio con l’orlandino Antonio Fazio, entrato nel mirino delle squadre palermitane e di Cefalù.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.