Sant’Agata Militello, approvato in giunta il previsionale 2017

    Sant’Agata Militello, approvato in giunta il previsionale 2017

    Nella foto Palazzo Crispi, sede del comune di Sant'Agata Militello

    SANT’AGATA MILITELLO – Approvato in giunta lo schema il bilancio previsionale 2017 predisposto dagli uffici finanziari con le difficoltà legate non solo alle “beghe politiche” ed alle asprezze del confronto interno della politica comunale che potrebbero generare ritardi, ma soprattutto alla crisi di risorse dei Comuni, che rende la chiusura del bilancio, assai problematica.
    “Il Comune di Sant’Agata ha operato con parsimonia e sacrifici “governando una barca” in acque difficili e destreggiandosi tra gli ostacoli dati dalle ristrettezza delle norme, da scarsa riscossione dei tributi locali e dalla diminuzione dei trasferimenti delle risorse specie da parte della stessa Regione, che dovrebbe dare ossigeno ai comuni in crisi ma che impone disposizioni che essa stessa per prima non è in grado di rispettare, perché i suoi tempi sono dettati, a sua volta, dalle difficoltà economiche e da quelle politiche .
    In questo contesto le linee programmatiche che l’Amministrazione ha tracciato per il prossimo triennio possono tradursi in obiettivi di medio e di breve termine da conseguire sulla base del programma elettorale depositato e della relazione inizio mandato fino alla scadenza del 2018.
    E le principali linee guida su cui questa Amministrazione intende muoversi sono indirizzate ad ottenere obiettivi mirati al miglioramento in termini di efficacia dell’azione svolta ed economicità nell’aspetto organizzativo e del sistema di comunicazione interno all’Ente.

    In particolare, le linee direttrici a cui la struttura dovrà indirizzarsi sono:
    1) la scelta motivata di perseguire un aumento della produttività e della capacità di coordinamento del lavoro tra aree che incida su tutte le fasi del processo di programmazione – gestione e controllo;
    2) l’eliminazione di diseconomie gestionali e strumentali;
    3) efficientamento localizzazione uffici comunali mediante il completamento del trasferimento di diversi uffici, fino ad oggi oggi, allocati in immobili in locazione, presso la sede comunale di Via Cosenz ex sede della Sezione distaccata del Tribunale;
    4) reperimento di tutte le risorse possibili per il territorio;
    5) sistemazione zone lungomare danneggiate dalle mareggiate;
    6) completamento di tutte le procedure per avviare i lavori del porto e avviamento successivo delle opere di mantenimento/manutenzione;
    7) attivazione procedure e completamento adempimenti progettuali per la difesa del litorale a grave rischio erosione;
    8) attivazione di tutte le strutture/lavori completati (sala d’asta, centro diurno ex Pidocchietto, edificio destinato alla Polizia di Stato…);
    9) avviamento dei lavori, ad avvenuto completamento delle procedure di finanziamento, di diverse opere di utilità collettiva (stadio Fresina, Palazzo Comunale, Depuratore, Torrente Pidocchio…);riapertura del Cine Teatro Aurora.

    Inoltre la risoluzione di criticità presenti nel territorio sono previste nella voce avanzo di amministrazione vincolato 2016, da applicare al bilancio previsionale 2017 che ammonta a circa 300 mila euro, grazie a cui si potrebbero coprire in parte debiti fuori bilancio di parte capitale dell’ufficio tecnico e per il servizio di illuminazione pubblica e la restante parte per finanziare i lavori di ultimazione dell’edificio ex Omni destinato al Commissariato della Polizia di Stato; alla riqualificazione di via Pace, via Baldisseri ed altre vie; all’ultimazione della piazzetta del Telegrafo ed agli interventi sulle rotonde delle circonvallazione e sull’illuminazione pubblica in aree scoperte.
    Sono poi stati previsti gli incarichi per la relazione geologica necessaria per la progettazione della realizzazione del complesso edilizio pubblico per giovani coppie in contrada Telegrafo.
    Il fondo di riserva circa 70 mila euro potrebbe essere speso per interventi straordinari sugli impianti idrici.
    Naturalmente dopo l’approvazione in Giunta gli atti saranno trasmessi al vaglio del consiglio comunale e la presenza di un commissario nominato dalla Regione potrà essere da garante sulle procedure che gli uffici della ragioneria comunale, che si ringrazia per il lavoro svolto,hanno prodotto con correttezza e professionalità, a dispetto delle gravi condizioni economico-finanziarie dell’Ente seguendone le fasi successive.
    Si ricorda che rispetto allo scorso anno il bilancio è stato approvato in Giunta nel mese di agosto. Sicuramente c’è chi avanzerà dubbi procedurali insignificanti al solo scopo di rallentarne l’iter di approvazione. Naturalmente il bilancio sarà operativo se approvato nei tempi utili nel corrente anno.
    Vedremo!

    Condividi: