Il laboratorio politico “#DiventeràBellissima” farà base a Sant’Agata Militello

    Il laboratorio politico “#DiventeràBellissima” farà base a Sant’Agata Militello

    Nello Musumeci

    E’ stata scelta la città di Sant’Agata Militello – anche grazie alla propria posizione strategica a metà strada tra Messina e Palermo, nonchè “cuore” dei Nebrodi – quale sede naturale per la costituzione di un laboratorio politico permanente che fa riferimento allo slogan coniato dal neo Governatore della Sicilia, Nello Musumeci, per spiegare la valenza ed identificare il progetto politico che, poco meno di due settimane fa, lo ha portato ai vetrici della Regione siciliana. Si tratta di un presidio permanente – che troverà spazio fisico nella centralissima piazza Vincenzo Consolo, già piazza Vittorio Emanuele – all’interno del quale far confluire idee, progetti, volti e istanze popolazione, per proporre iniziative e avvicinare i giovani alla politica. E’ il promotore del gruppo, Giuseppe Domenico Di Giorgio, a illustrare il percorso che ha consentito di centrare gli obiettivi alle scorse elezioni regionali; “La lunga campagna per portare alla vittoria il presidente Musumeci, ci ha visto partecipi, dal momento della raccolta delle firme, il 19 marzo scorso, a favore della sua candidatura alle primarie de centro destra, svoltasi in piazza Consolo, fino al sostegno della candidatura ed elezione di Pino Galluzzo, nella lista del Presidente: Diventerà Bellissima. Siamo fieri dell’ampio consenso dimostrato dagli elettori nei confronti della candidatura di Galluzzo, il quale simbolicamente, nella stessa piazza Consolo, ha voluto costituire il suo comitato elettorale, dimostrando che il territorio da Messina a Tusa, passando dalla Valle del Mela, deve portare alla regione una visione strategica unitaria articolata: dall’impegno per la riqualificazione e realizzazione di infrastrutture, alla cura dell’ambiente e del turismo, fino alla rivalutazioni dei singoli comuni. L’unità dei giovani e meno giovani nebroidei, barcellonesi e messinesi, ci darà la forza necessaria a sostenere il buon governo di Musumeci, e ad affidare le giuste istanze del territorio ad un consigliere come Galluzzo, che ha fatto della coerenza, lealtà politica, inconfutabile onorabilità morale e dell’attivismo sul territorio, il suo biglietto da visita. Ringraziamo chi ci ha sostenuto in questa impresa, chi ha creduto in questo progetto, ma la vera sfida per la rinascita della nostra terra comincia adesso e ci auguriamo che tutte le forze politiche partecipino positivamente a questa impresa”.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.