Anche l’Orsa cade nella trappola della Nuova Agatirno in C Silver

    Anche l’Orsa cade nella trappola della Nuova Agatirno in C Silver

    Una bella Nuova Agatirno conquista al PalaSikeliArchivi una convincente vittoria sui barcellonesi dell’Or.Sa, con una prestazione di squadra di spessore, dopo una rimonta durata un quarto e mezzo e il conseguente dominio della sfida da parte dei paladini, al secondo successo in C Silver nel giro di 48 ore dopo quello di Catania. Per la cronaca partono molto bene gli ospiti, che con un’ottima difesa riescono a condurre il gioco, chiudendo il primo parziale sul 13-19 e allungando fino al +8 (16-24) in avvio di secondo periodo con l’atteso Granic grande protagonista e punto di riferimento essenziale del gioco ospite. I paladini fanno presto ad entrare in partita, e incidono il loro ritmo con un break di 16-3 grazie all’energia di Christopher Jr Egwoh (9 rimbalzi) e all’impatto di Matteo Laganà, trascinatore assoluto che porta prima al sorpasso (con 6 punti consecutivi per il 31-29) e poi al vantaggio che arriverà fino al +9 (38-29). Le squadre vanno negli spogliatoi sul +6 Agatirno (40-34) e al rientro dall’intervallo lungo l’inerzia non cambia, restando saldamente nelle mani dei ragazzi di coach Angori. Guidati da Ottavio Triolo, Antonio Fazio ed Egwoh, i padroni di casa continuano a macinare gioco trovando buone soluzioni in attacco e con un’ottima difesa si creano molte opportunità di rapide transizioni e punti in campo aperto, incrementando ancora il loro vantaggio fino al +19 (sul 65-46 al 30’). Dopo il +23 firmato da Rosario Giacoponello in avvio di ultima frazione, sale pero anche la tensione: espulsi Matteo Laganà, Biondo e Floramo, tanti fischi e in generale la partita perde serenità e fluidità. Arriva, purtroppo, anche un infortunio per Antonio Fazio, che sarà valutato nei prossimi giorni (12 rimbalzi e 8 assist per lui, al solito protagonista a tutto campo).
    ASD Nuova Agatirno-APD Or.Sa Barcellona 82-62 (13-19; 40-34; 65-46)
    ASD Nuova Agatirno: Caula 3, Egwoh 17, Ravì, Giorgio Galipò 8, Giancarlo Galipò 2, Triolo 8, Laganà 19, Carlo Stella, Ioppolo, Fazio 14, Giacoponello 5, Donda 6. All. Matteo Angori
    APD Or.Sa Barcellona: Salvatico 12, Comelli 13, Mustacchio 8, Cuius, Biondo, Brusca 6, Stakic 2, De Simone 3, Barbagallo, Floramo, Cortina 2, Granic 18. All. Dani Baldaro
    Il commento di coach Matteo Angori: “Faccio i complimenti a tutta la squadra e allo staff perché questa partita non era facile. Veniamo da due partite in tre giorni, all’inizio infatti si è visto un po’ di calo fisico. Come ho detto ai ragazzi abbiamo iniziato contratti e scarichi, ma poi ci siamo scossi e abbiamo tirato fuori un po’ l’energia necessaria per portare la gara dove volevamo noi. A tratti abbiamo anche mostrato un bel gioco, continuiamo a crescere di partita in partita, continuiamo a lavorare a testa bassa cercando di migliorare sempre”.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.